Il rimodellamento delle cosce con il lifting

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Antonietta Rizzotti


Le immagini mostrano due pazienti sottoposte a lifting dell'interno coscia e a dermolipectomia femorale e dei glutei. A sinistra: la deformità del corpo con obesità generalizzata che ha subito addominoplastica. A destra: paziente obesa che ha perso 20 Kg e presenta tessuti decadenti significativi nella parte dell'interno coscia. È stato eseguito un lifting o addominoplastica la cui cicatrice è stata nascosta sotto il pelo pubico e nella piega dei glutei. È stata anche sottoposta a sollevamento e ad aumento del seno (mastopessi con protesi).

In cosa consiste il lifting delle cosce?

Il lifting delle cosce include sia la parte interna che quella esterna o regione trocanterica.

Il lifting della parte interna consiste nel rimuovere la pelle e il grasso in eccesso dalle cosce. Spesso viene associato alla liposuzione che può, a seconda della sua grandezza, essere eseguita in anestesia locale o epidurale. Il paziente dovrà trascorrere circa 24 ore in clinica e dovrà utilizzare per 15 giorni un indumento elastico, morbido a compressione.

La dermolipectomia trocanterica mira a ridurre l'eccesso di pelle e di grasso in grandi deformità di cosce e glutei. È un importante intervento chirurgico che richiede un ricovero in clinica per 3 o 4 giorni e viene eseguito in anestesia epidurale o generale. Il paziente deve utilizzare durante la fase postoperatoria un indumento elastico su misura e deve evitare di sedersi per almeno 8-10 giorni.

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia plastica e estetica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies