L’ernia del disco: come affrontare il dolore

Autore: Dott. Sergio Chisari
Pubblicato: | Aggiornato: 21/11/2018
Editor: Top Doctors®

Come ci spiega il Prof. Sergio Chisari, esperto in Terapia del Dolore a Catania, “il dolore provocato da un’ernia discale può essere così forte da impedire l’esecuzione di attività quotidiane o di trattamenti fisioterapici per il recupero della motilità e funzione della colonna vertebrale”. Ecco come intervenire, chirurgicamente e non

Cos’è l’ernia del disco?

La patologia del disco intervertebrale è spesso causa di lombosciatalgie che in alcuni casi non rispondono alla tradizionale terapia farmacologica. Quest’ultima è solitamente composta da cortisonici ed antinfiammatori. Il dolore provocato da un’ernia discale può essere così forte da impedire l’esecuzione di attività quotidiane o di trattamenti fisioterapici per il recupero della motilità e funzione della colonna vertebrale.

 

Che cos’è l’ozonoterapia?

In alternativa all’intervento chirurgico (in assenza di deficit motori gravi) è possibile effettuare una terapia infiltrativa percutanea eco guidata detta discolisi, utilizzando Ossigeno-Ozono a livello foraminale (ovvero nel punto in cui il nervo fuoriesce dalla colonna vertebrale) del disco intervertebrale. L’ozono è un gas naturale con proprietà antinfiammatorie ed antidolorifiche in grado di disidratare l’ernia discale e di ridurne il volume. Non essendoci rischi o controindicazioni cliniche, questa terapia può essere applicata nella maggior parte delle patologie lombari.

 

Ozonoterapia ed ernia del disco: quando è indicata?

L’ozonoterapia è una tecnica indicata soprattutto nel trattamento delle ernie discali di dimensioni medio-piccole, nel dolore da fibrosi a seguito di un intervento chirurgico vertebrale e nelle flogosi radicolari. Questo trattamento è richiesto soprattutto nei casi in cui la terapia medica e/o la terapia infiltrativa peridurale non siano efficaci o se i sintomi sono estremamente acuti e richiedono l’utilizzo di tecniche “maggiori” rispetto alle altre indicate. Nel caso di gravi deficit motori agli arti inferiori non si può ricorrere all’ozonoterapia ed è indicata invece la chirurgia.

 

Ernia del disco recupero post ozonoterapia

Generalmente, nell’80% dei casi di ernia del disco, sono sufficienti 3 o 4 sedute di ozonoterapia per ottenere ottimi risultati. Il trattamento può essere ripetuto nel caso in cui il risultato o il grado di soddisfazione del paziente non siano ottimali. Il paziente deve essere a conoscenza del fatto che il dolore scomparirà gradualmente in un arco di tempo che può variare da 10 giorni a un mese. Non c’è bisogno di seguire particolari cure o avere particolari attenzioni a seguito dell’infiltrazione, tranne stare a riposo per uno o due giorni per poi riprendere le attività lavorative e riabilitative se indicate.

 

Editor: Valerio Bellio

Dott. Sergio Chisari
Terapia del dolore

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies