La cistite: un problema tutto al femminile

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 11/11/2018
Editor: Top Doctors®

La cistite è un’infiammazione della vescica dovuta ad un’infezione batterica. Si tratta di una patologia che colpisce soprattutto le donne e più frequentemente in estate. Gli esperti in Urologia ci spiegano cos’è, come prevenirla e qual è la sua relazione con il sesso

 

 

Cos’è la cistite?

 

La cistite è la più frequente infezione della vescica urinaria. È dolorosa e provoca disturbi, e può diventare un problema grave se l’infezione si estende ai reni.

 

L’uretra, il condotto attraverso il quale la vescica comunica con l’esterno, è molto più corto nelle donne che negli uomini, per questo è più facile per i batteri entrare nel tratto urinario. In alcune occasioni, invece, l’infezione può doversi alla reazione ad un farmaco o alla complicazione di una malattia sottostante.

 

Sintomi

 

I sintomi più frequenti sono:

  • Necessità frequente di urinare;
  • Minzione difficoltosa (urina espulsa a gocce);
  • Sensazione di bruciore quando si urina;
  • Dolore nella zona pelvica;
  • Sangue nell’urina.

 

 

Perché è più frequente in estate?

 

In estate le possibilità di un’infezione aumentano di molto, in quanto si suda di più e aumenta il rischio di disidratazione. Inoltre, durante le vacanze si hanno più rapporti sessuali e capita più spesso di usare i bagni pubblici. Tutto ciò altera la flora vaginale e i suoi meccanismi di difesa.

 

Cistite e sesso

 

Molte donne soffrono di cistite dopo aver avuto un rapporto sessuale. Questo, però, non significa che l’infezione avvenga per via sessuale: il batterio che la provoca non si trasmette con il coito.

 

I motivi della cistite post-coitale sono in realtà di tipo anatomico, cioè dovuti al modo in cui avviene la penetrazione. I traumi di un rapporto sessuale, sempre a causa della vicinanza tra l’uretra femminile e l’esterno, facilitano la risalita dei batteri che si trovano all’ingresso della vagina nella vescica della donna, soprattutto se manca una lubrificazione adeguata.

 

Prevenzione

 

Pochi accorgimenti quotidiani possono aiutare a ridurre il rischio di una cistite:

  • Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno;
  • Urinare ogni 2-3 ore;
  • Lavare le zone intime con saponi dal PH neutro;
  • Cambiare spesso gli asciugamani venuti a contatto con i genitali;
  • Non indossare biancheria troppo stretta e sintetica (meglio il cotone).

 

Solitamente, gli antibiotici rappresentano il trattamento migliore per la cistite. È comunque necessario chiedere un parere medico al Ginecologo.  

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Ginecologia e Ostetricia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies