La dieta che fa bene al cuore

Autore: Dott. Mattia Glauber
Pubblicato: | Aggiornato: 17/11/2018
Editor: Top Doctors®

Anche la cattiva alimentazione fa parte dei fattori di rischio cardiovascolari e, soprattutto nel paziente cardiopatico che ha già subito un intervento al cuore, è fondamentale osservare una dieta corretta. Ne parla il Dott. Mattia Glauber, esperto in Cardiochirurgia a Milano

 

 

Quale dieta deve seguire il paziente che ha appena subito un’operazione al cuore?

Una dieta corretta, assieme all’esercizio fisico costante e al controllo del peso corporeo, aiuta a tenere sotto controllo i fattori di rischio cardiovascolare.

Il paziente che ha appena subito un’operazione al cuore deve evitare principalmente i cibi ricchi di colesterolo e grassi saturi: questi causano l’accumulo di grasso nel sangue, con possibilità di conseguente formazione di placche aterosclerotiche. Da evitare sono anche i cibi ad alto contenuto di sale, che fa aumentare la pressione sanguigna.

 

Attenzione al colesterolo!

Il valore del colesterolo totale deve essere in generale inferiore a 200; per chi ha sofferto di ischemia cardiaca, inferiore a 160.

Esistono due tipi di colesterolo:

·         LDH, il “colesterolo cattivo”: il valore va mantenuto sotto il livello di 130, 100 per chi ha sofferto di ischemia cardiaca.

·         HDL, il “colesterolo buono”: il valore deve essere superiore a 35.

Il valore dei trigliceridi, invece, deve essere inferiori a 200. Per chi ha sofferto di ischemia cardiaca, inferiore a 170.

Per quanto riguarda i grassi non saturi, ne esistono di due tipi:

·         Polinsaturi (Acidi grassi polinsaturi), che aiutano a ridurre il colesterolo;

·         Monoinsaturi (Acidi grassi monoinsaturi), neutri per il colesterolo e protettivi per il “colesterolo buono”.

Ecco una lista di alimenti utili per il colesterolo:

·  Olio di mais: grassi polinsaturi;

·  Olio di girasole: grassi polinsaturi;

·  Pesce d’acqua fredda: grassi polinsaturi;

·  Olio d’oliva: grassi monoinsaturi;

·  Olio di arachidi: grassi monoinsaturi.

I grassi saturi, invece, sono dannosi per la salute, in quanto aumentano il tasso di colesterolo cattivo. Solitamente sono di origine animale e si trovano in molti cibi confezionati:

·  Cane grassa;

·  Burro, latte intero, formaggio;

·  Lardo;

·  Uova;

·  Olio di cocco;

·  Olio di palma

In generale, e soprattutto per il paziente cardiopatico, è necessario tenere sotto controllo, con opportuni esami, i livelli di colesterolo. Se la dieta da sola non bastasse, il medico potrebbe prescrivere alcuni farmaci che aiutano a tenere nei livelli consigliati questo importante fattore di rischio.

 

Altri consigli per la dieta del paziente cardiopatico

Le fibre, solubili e non solubili, fanno parte di una dieta corretta. È raccomandato un consumo di fibre di circa 30 grammi al giorno.

La fibra solubile aiuta l’intestino a funzionare meglio e riduce l’assorbimento del colesterolo. Si trova in gran quantità nei fiocchi d’avena, nei fagioli, nell’orzo, nel cavolfiore, nel cavolo, nelle carote, nei piselli, nelle patate, nelle arance e nelle prugne.

La fibra insolubile è contenuta nella buccia della frutta, della verdura e nei semi. Questo alimento ha anche la proprietà di ridurre il rischio di tumore intestinale.

Accanto all’assunzione di fibre è consigliato bere molta acqua, circa 8 bicchieri al giorno, a meno che non sia controindicata dal medico.

Il sodio presente nel sale provoca ritenzione d’acqua nel corpo, fa aumentare il volume del sangue e può, quindi, far alzare la pressione sanguigna. Se si stanno assumendo medicinali per ridurre l’ipertensione, che solitamente stimolano il corpo ad eliminare acqua, mangiare cibi salati può ridurne l’effetto.

Il consiglio è quello di evitare il sale da cucina e limitare l’assunzione di cibi che ne contengono in gran quantità, come insaccati, salumi, pesce essiccato, cibo in scatola, nocciole, snack salati, formaggi stagionati, etc.

 

Editor Karin Mosca

Dott. Mattia Glauber
Cardiochirurgia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies