La sindrome del tunnel carpale in gravidanza

Autore: Dott. Raffaele Prencipe
Pubblicato:
Editor: Antonietta Rizzotti

Una patologia molto frequente in gravidanza è la sindrome del tunnel carpale. Le variazioni ormonali sono la causa principale. Ne parla il Dott. Raffaele Prencipe, esperto in Ortopedia e Traumatologia a Torino, Giaveno e Almese.

Perché la Sindrome del Tunnel Carpale si manifesta nelle donne in gravidanza?

Si tratta di una patologia che si potrebbe manifestare tra il 3 ed il 6 mese di gravidanza. Una delle cause principali che favoriscono l’insorgenza di questo disturbo è rappresentata dall’accumulo dei liquidi e la loro ritenzione durante la gestazione.
Ciò determina gonfiore, restringimento e un aumento della pressione a livello del polso e del nervo mediano.

Anche le variazioni ormonali che vive il corpo di una donna in gravidanza sono responsabili della diminuzione del volume delle fibre nervose, la riduzione dello spazio di scorrimento nel tunnel carpale determina la sofferenza del nervo mediano.
La ritenzione idrica causata dai cambiamenti ormonali durante una gravidanza, interessa principalmente mani e piedi.

Generalmente, la sindrome del tunnel carpale in gravidanza tende a scomparire durante le prime settimane successive al parto.

Che cos’è il nervo mediano?

Il nervo mediano è un nervo prettamente sensitivo con una sola componente motoria per l’eminenza tenar, parte dal plesso brachiale e raggiunge le prime tre dita della mano.
Quando arriva al polso attraversa il canale del tunnel carpale. Quest’ultimo è costituito dal legamento trasverso palmare e dalle ossa del polso, nel canale carpale decorrono anche i tendini flessori delle dita e del polso.

Può essere pericoloso per il nascituro?

La sindrome del tunnel carpale in gravidanza è una condizione fastidiosa e dolorosa che riguarda solamente la salute della mamma e non ha ripercussioni sul nascituro.

Quali sono i consigli per affrontare al meglio questa patologia, soprattutto durante la notte?

I sintomi che caratterizzano la sindrome del tunnel carpale, ovvero formicolio, perdita di forza della mano, intorpidimento di pollice, dito medio e indice, diventano più fastidiosi durante la notte.

Si consiglia di seguire i seguenti accorgimenti:

  • Utilizzare un tutore notturno per il polso;
  • Trovare una posizione comoda durante tutta la notte, cercare di non piegare i polsi al fine di favorire la circolazione e la riduzione del gonfiore che comprime il nervo;
  • Utilizzare un cuscino su cui appoggiare mano e polso;
  • Evitare di dormire in posizione supina; questa posizione potrebbe alterare la pressione arteriosa e ridurre la circolazione.

Dott. Raffaele Prencipe
Ortopedia e Traumatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies