Labioplastica: nueve tecniche di chirurgia genitale

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 28/09/2017
Editor: Top Doctors®

La labioplastica è una chirurgia genitale molto diffusa tra gli interventi che richiedono le donne perchè non comporta molti problemi postoperatori ed è molto efficace esteticamente parlando. Ce ne parla il nostro esperto in medicina estetica

Cos’è la labioplastica o la chirurgia genitale femminile?

Ogni giorno aumentano le donne preoccupate per la loro zona intima o genitale. La labioplastica è una tecnica che consiste nella rimozione dell’eccesso di pelle delle piccole labbra vaginali. Sono tante le donne che presentano un’ipertrofia in questa zona. Quello che si fa in questo caso è di eliminare questo eccesso di pelle per fare in modo che la persona sembri più giovane.

Per chi è indicata la labioplastica?

La labioplastica è consigliata a qualsiasi donna di qualsiasi età. Infatti ci sono sia donne di 70 anni che ragazze che hanno compiuto 18 anni che si sottopongono alla chirurgia. Nella maggior parte dei casi non si tratta di un problema anatomico che impedisce le relazioni, ma semplicemente di un problema estetico. 

Che tipo di anestesia viene usata?

Il vantaggio di questa chirurgia è che si usa l’anestesia locale. In molti casi le donne approfittano del fatto che sono in sala operatoria per realizzare un aumento del seno, una liposuzione, o anche un cambio nell’estetica genitale. Nella maggior parte dei casi si usa l’anestesia locale e l’operazione è molto veloce.

Qual è la fase di recupero dopo la labioplastica?

La fase di recupero dura dai 7 ai 10 giorni. Durante le prime 48 ore bisogna comprimere bene la zona per evitare le possibili perdite di sangue. La donna riprende un ritmo di vita normale dopo 15 giorni dall’operazione, senza nessun tipo di problema.

I risultati della chirurgia sono definitivi?

Si, è uno degli interventi con i risultati più duraturi. Per esempio, se si realizza una chirurgia per ridurre il seno, la tendenza post-operatoria è comunque un abbassamento futuro del seno, e saranno necessari altri ritocchi. Invece, nella zona genitale, una volta che l’eccesso di pelle è stato rimosso, l’operazione rimane definitiva nel 99% dei casi.

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Medicina estetica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies