Nevralgia del trigemino

Le cause della nevralgia del trigesimo

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 17/08/2018
Editor: Top Doctors®

La nevralgia del trigemino è una malattia altamente invalidante che consiste di episodi di dolore in zone precise del viso, di solito innescato da uno stimolo (mangiare, parlare, freddo), di incerta causa con una frequenza di occorrenza stimato uno su 15.000 persone ogni anno, anche se forse questa incidenza è più alta a causa di diagnosi errate. Una nevralgia del trigemino è anche chiamata "malattia suicidio" a causa del gran numero di pazienti che si è suicidato in grado di sopportare il dolore prima apparivano mezzi efficaci di trattamento, come corrente.

I suoi sintomi sono immagini di parossistica o improvviso dolore severo, che riguardano sempre la stessa zona del viso, che sono definiti come altamente invalidante "scosse elettriche elettriche" di cose comuni come parlare o mangiare e quella forza che provocherà soffre non parlare, mangiare o visualizzare una faccia vuota, temendo che il minimo movimento del volto causando loro una scossa dolorosa. Queste crisi dolorose, nella sua forma tipica, che interessano una parte del viso e la stessa area facciale di durata variabile, ma può essere ripetuto centinaia di volte in un giorno. Ci possono essere remissioni spontanee che possono durare per mesi o addirittura anni.

Trattamento della nevralgia del trigemino

Il suo trattamento iniziale è medico, considerata una buona risposta alla carbamazepina a criteri diagnostici quasi tipico nevralgia. Intolleranze Purtroppo carbamazepina o la progressione di dolore, nonostante una buona risposta iniziale si può verificare, che è abbastanza comune, a partire da miscele di farmaci (si aggiunge pregabalin, gabapentin, altri antiepilettici, antidepressivi) e anche oppiacei. A questo punto si può parlare di fallimento del trattamento medico, e dovrebbe prendere in considerazione il trattamento chirurgico.

Questo intervento può essere di tre tipi: approccio percutaneo al ganglio trigeminale (gangli del nervo trigemino) per danneggiare le fibre che trasmettono il dolore attraverso l'alcool, il calore o la pressione, la decompressione microvascolare del trigemino, aprendo il cranio e microchirurgia; o il trattamento radiochirurgico, radiazioni consistente in dosi molto elevate di apparente origine del nervo in ingresso al tronco cerebrale. Ognuno ha vantaggi e svantaggi, ma in breve: che ha maggiori possibilità di successo è decompressione microvascolare, ma è complicanze più gravi e possono avere. Sono radiochirurgia meno invasiva e l'approccio percutaneo di Gasser ganglio, ma l'unico quest'ultimo cause sollievo temporaneo, così replica della sessione aumenta il rischio di complicanze e la radiochirurgia non è senza rischi. Nei pazienti di chirurgia generale senza controindicazioni, senza distinzione di età, di decompressione microvascolare come metodo di più definitivo è consigliato, anche se ogni caso deve essere individualizzata da qualcuno esperto di tutte le tecniche.

Atipico nevralgie trattare e secondaria (ad esempio, la sclerosi multipla) è più controverso e un approccio ancora più preciso individualizzato.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Neurochirurgia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies