Le cellule staminali per recuperare la vista

Autore: Dott. Augusto Pocobelli
Pubblicato:
Editor: Marta Buonomano

L’innesto di cellule staminali è la nuova realtà nel campo dell’Oculistica: ce ne parla il Dott. Pocobelli, esperto in Oculistica a Roma

L’innesto di cellule staminali è una tecnica innovativa che permette di riparare una lesione della cornea non risolvibile con un semplice trapianto.

Quando si utilizzano le cellule staminali?

I pazienti con gravi danni alla superficie della cornea dovuti, per esempio, ad ustioni, possono avvalersi di una terapia di recente sviluppo che consiste nel trapianto autologo di epitelio corneale ricostruito in laboratorio proprio grazie alle cellule staminali.

Quali sono i vantaggi delle cellule staminali?

Il vantaggio significativo, senza dubbio, è rappresentato dal fatto che grazie alle cellule staminali vengono scongiurati gli effetti collaterali generati dalle cellule dei donatori (immunosoppressione, rigetto). 

Come avviene l’intervento di innesto di cellule staminali?

In laboratorio viene ricreato un epitelio perfettamente sano ed identico a quello danneggiato mediante un prelievo bioptico tra cornea e congiuntiva del paziente che permette di estrarre cellule staminali. Queste ultime, difatti, messe in coltura, permettono di generare un nuovo epitelio e trapiantarlo. 

Il trapianto di cellule staminali è risolutivo?

I risultati ottenuti, unici al mondo per stabilità dell’epitelio rigenerato e durata del periodo di osservazione clinica, sono assolutamente promettenti e consentono di proporre serenamente ai pazienti questa opportunità terapeutica.

 

 

 

Editor: Marta Buonomano

Dott. Augusto Pocobelli
Oculistica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies