Le più comuni patologie dolorose del ginocchio

Autore: Dott. Erico Schiavone
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Il ginocchio è una delle articolazioni più complesse del corpo umano ed ha la funzione di unire la coscia con la gamba, che, insieme al piede, costituiscono l’arto inferiore. Il dottor Erico Schiavone, specialista in Ortopedia e Traumatologia, ci parla dei dolori che colpiscono il ginocchio.

 

Per fare una diagnosi appropriata dei dolori al ginocchio è necessario effettuare un ispezione del ginocchio del paziente ed analizzare i sintomi. In questo caso, la diagnosi prevede 4 differenti punti:

  1. Ispezione: lo specialista valuta la morfologia del ginocchio, indagando su eventuali gonfiori o tumefazioni, sullo stato delle cute per eventuali anomali e sulla circonferenza della coscia. Inoltre fa posizionare il paziente in modo da valutarne l’allineamento (piano frontale, piano sagittale, rotula e tendine rotuleo)
  2. Palpazione: lo specialista tocca i punti nevralgici del ginocchio del paziente con diverse tecniche (termotatto, ballottamento rotuleo, palpazione delle faccette articolari rotulee, palpazione rima articolare, palpazione condili femorali e tibiali e palpazione legamento collaterale mediale e laterale)
  3. Mobilità: il paziente effettua specifici movimenti mirati a scoprire l’origine del dolore (attiva e passiva)
  4. Forza: lo specialista testa la forza del paziente, tramite flessione, abduzione e rotazione esterna delle ginocchio

Ovviamente, a seconda dalla diagnosi, cambierà il trattamento. Ma quali sono le principali patologie che colpiscono il ginocchio?

1.Patologia meniscale

Le cartilagini del menisco sono spesso soggette a lesioni e traumi. Queste lesioni possono avere origini diverse, ma i sintomi si somiglino molto:

  • Dolore al ginocchio anche a riposo, quasi sempre notturno
  • Scarsa mobilità
  • Blocco articolare

Test clinici

  • Test di Apley

Il paziente è sdraiato a pancia in giù e con il ginocchio flesso a 70º, mentre il medico comprime l’articolazione premendo sulla pianta del piede e poi ruota la tibia all’interno o all’esterno. In caso di lesione al menisco interno o esterno, il paziente sente dolore.

  • Test di MC-Murray

Il paziente è supino, mentre lo specialista ferma con una mano il suo tallone e con l’altra sostiene la parte inferiore del ginocchio, cercando di stendere completamente la gamba del paziente e ruotando la tibia prima verso l’interno poi verso l’esterno. Se il paziente prova dolore, allora c’è una lesione al menisco.

  • Test di Steinmann

Il paziente è supino, con la tibia flessa a 90º, mentre il medico gli afferra la caviglia e fa ruotare la tibia. Se il paziente sente dolore, il menisco è lesionato.

Diagnosi e Terapia

La reale diagnosi verrà confermata grazie a test di immagine, quali la risonanza magnetica o raggi X. In base alla gravità della lesione, il trattamento prevede:

  • Fans, farmaci antidolorifici ed anti-infiammatori
  • Fisiokinesiterapia
  • Crioterapia
  • Intervento chirurgico

2.Lesioni capsulo-legamentose

Queste lesioni sono spesso la conseguenza di eventi traumatici, ed interessano tutto il ginocchio.

Sintomi

  • Dolore
  • Scarsa mobilità
  • Sensazione di cedimento ed instabilità

Test clinici

  • Test di Lachman

Il paziente è supino con il ginocchio flesso a circa 20º. L’esaminatore, posizionato di lato, con una mano tiene fermo il femore e con l’altra muove la tibia in avanti. In un paziente sano questo movimento risulterebbe impossibile.

  • Test del cassetto anteriore

Il paziente è supino, con il ginocchio flesso a circa 90º: lo specialista si siede sul suo piede prende la tibia tra le mani tirandola verso di se. Se il legamento crociato non è lesionato, durante la rotazione, si avverte un brusco arresto del movimento.

  • Test del cassetto posteriore

Con l’articolazione flessa a 90º, il test rivela un movimento posteriore della tibia rispetto al femore.

  • Varo-valgo Test

Il paziente è disteso mentre il medico con una mano ferma il ginocchio e con l’altra afferra la caviglia e la ruota. Il test si esegue con il ginocchio del paziente flesso a 30º.

  • Jerk Test

Il test si esegue sollevando il ginocchio da esaminare e mentendolo a metà rotazione con una mano a livello del piede, mentre con l’altra si flette il ginocchio.

Diagnosi e terapia

La diagnosi viene comunemente effettuata con una risonanza magnetica, in grado di visualizzare con esattezza il punto della lesione al ginocchio. A seconda della gravità della situazione e dell’età del paziente, il trattamento prevede:

  • Fisiokinesiterapia
  • Immobilizzazione in tutore
  • Intervento chirurgico

 

3.Articolazione Femoro-Rotulea

Le patologie legate all’articolazione femoro rotulea (l’articolazione tra la il femore e la rotula) sono moltissime: tra le più comuni troviamo la displasia femorale, lussazione, sindrome da iperpressione e condropatia rotulea.

Sintomi

  • Dolore al flettere il ginocchio
  • Impossibilità a mantenere il ginocchio flesso per tanto tempo

Test clinici

  • Test di Rabot

Il paziente è in posizione supina con il ginocchio disteso. Il medico gli chiede di contrarre il quadricipite mentre effettua una leggera pressione sulla rotula. Se il paziente sente dolore, il test risulta positivo.

Diagnosi e Terapia

La diagnosi finale deve essere effettuate tramite un analisi della cartella clinica del paziente, un esame a raggi X, TAC comparativa e risonanza magnetica nucleare. Il trattamento prevede:

  • Crioterapia
  • Fans, farmaci antidolorifici ed anti-infiammatori
  • Fisiokinesiterapia
  • Infiltrazioni intrarticolari
  • Intervento chirurgico (nei casi gravi)

4.Lesioni della cartilagine (CLB)

 

Si tratta di lesioni post traumatiche che colpiscono la cartilagine articolare a livello dei condili femorali. I sintomi sono dolori e blocchi articolari

Test clinici specifici

  • Segno di Axhausen

Il paziente è supino con il ginocchio flesso a 90º mentre il medico comprime il condilo femorale.

Diagnosi e terapia

La diagnosi finale delle lesioni alla cartilagine può essere effettuata tramite un accurato esame della cartella clinica del paziente, un esame a raggi x e una risonanza magnetica nucleare. A seconda della gravità del caso, il trattamento include:

  • Crioterapia
  • Fans, farmaci antidolorifici ed anti-infiammatori
  • Fisiokinesiterapia
  • Infiltrazioni
  • Intervento chirurgico

5.Artrosi

 

L’artrosi del ginocchio è una patologia molto comune. È causata da un usura della cartilagini articolari dei vari compartimenti, ed è strettamente legata a malattie come il sovrappeso e uno stile di vita sedentario.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi sarà completa dopo un esame della cartella clinica del paziente, un esame a raggi x ed una risonanza magnetica (nei casi più gravi). Il trattamento prevede:

  • Crioterapia
  • Fans, farmaci antidolorifici ed anti-infiammatori
  • Infiltrazioni
  • Fisiokinesiterapia
  • Intervento chirurgico

 

Dott. Erico Schiavone

Dott. Erico Schiavone
Ortopedia e Traumatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies