Lesione del menisco: cos`è e come trattarla

Autore: Dott. Luca Lucente
Pubblicato:
Editor: Jennifer Verta

Cosa comporta una lesione del menisco?, quali sono i trattamenti disponibili per trattarla? Ce lo spiega il Dott. Luca Lucente, esperto in Ortopedia e Traumatologia a Roma

Che cos’è il menisco?

Il menisco è una struttura anatomica fibrocartilaginea che si trova nel ginocchio interposta tra il femore e la tibia. Ogni ginocchio è provvisto di due menischi: interno ed esterno. I menischi hanno una forma a ferro di cavallo, più aperto quello interno, tanto da sembrare una C e più chiuso quello esterno, tanto da sembrare quasi una O.

I menischi hanno la funzione principale di protezione delle superfici cartilaginee femorali e tibiali in quanto assorbono gli urti e gli stress impedendo che questi si trasmettano alla cartilagine con un suo danneggiamento.

Quali tipi di lesione possono subire i menischi?

I menischi possono andare incontro a traumi riportando diversi tipi di lesione

(fissurazione, lesione a flap, lesione radiale, lesione a manico di secchio) e ciò si verifica prevalentemente negli sportivi. Con il passare degli anni i menischi vanno incontro ad un consumo (lesione degenerativa) che si evidenzia come sfilacciamenti della propria struttura.

Quali sono i sintomi di una lesione del menisco?

I sintomi principali di una lesione meniscale sono:

  • Dolore puntorio interno od esterno a seconda che venga interessato il menisco interno o esterno
  • Tumefazione (gonfiore) del ginocchio per una aumentata produzione di liquido sinoviale
  • Limitazione funzionale del ginocchio, soprattutto ai gradi estremi del movimento articolare
  • Sensazione d’incastro nel ginocchio
  • Cedimenti del ginocchio interpretati dal paziente come perdita di equilibrio
  • Blocco articolare del ginocchio, cioè il ginocchio rimane bloccato in flessione o in estensione. Ciò si verifica solamente nella lesione cosiddetta “a manico di secchio” e questa è l’unica evenienza che deve essere trattata chirurgicamente in regime di urgenza (urgenza differita).

Come avviene la diagnosi per lesioni del menisco?

La diagnosi di lesione meniscale è clinica. Con una semplice visita l’ortopedico è in grado di diagnosticare una lesione meniscale mettendo insieme i dati provenienti dal racconto anamnestico del paziente e i risultati di una approfondita visita al ginocchio. Tra gli esami strumentali il più specifico è la risonanza magnetica (l’esame radiografico, invece, non consente di vedere i menischi).

In cosa consiste il trattamento delle lesioni del menisco?

Il trattamento terapeutico di una lesione meniscale dipende dal tipo di lesione del menisco stesso: in caso di lesioni minime potranno essere sufficienti terapie conservative con antinfiammatori, ghiaccio, riposo, scarico del ginocchio interessato dalla lesione con bastoni canadesi (stampelle) e programmi fisioterapici.

Nei casi di lesioni più gravi l’unico trattamento possibile è quello chirurgico e più specificatamente quello artroscopico. L’artroscopia è un intervento chirurgico mininvasivo eseguito in regime di Day Hospital effettuato in anestesia periferica o locale che consente di rimuovere esclusivamente la parte lesionata del menisco risparmiando quella sana in modo da non compromettere oltre modo la sua funzione protettiva.

Dott. Luca Lucente
Ortopedia e Traumatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies