Patologie vertebrali: quali sono le più comuni e come curarle

Autore: Dott. Pietro Brignardello
Pubblicato:
Editor: Marta Buonomano

Esistono molte patologie che possono colpire la colonna vertebrale. Il Dott. Pietro Brignardello, esperto in Neurochirurgia a Roma, ci spiega quali sono e come si manifestano

Quali sono le patologie vertebrali più comuni?

Le patologie che possono colpire la colonna vertebrale sono molteplici e si possono suddividere in patologie degenerative, malformative, traumatiche, oncologiche e vascolari. Quelle che si presentano più frequentemente nella comune pratica clinica sono quelle degenerative, basti pensare all’ernia del disco. 

Ernia del disco

Ernia discale L4-L5
                                 Ernia discale L4-L5

L’ernia del disco si può verificare a tutti i livelli (lombare, dorsale e cervicale) della colonna. Il disco vertebrale che si trova fra una vertebra e l'altra è composto da una parte periferica chiamata "anulus" e da una parte centrale detta "nucleo polposo": quando il nucleo polposo, quindi la parte centrale, si sposta lateralmente comprimendo una radice nervosa, si parla di ernia. A livello lombare, la sintomatologia caratteristica di un’ernia è il dolore alla schiena che si irradia col passare del tempo ad un arto inferiore; mentre a livello cervicale si avrà un dolore alla colonna cervicale irradiato a un arto superiore.

Dottore, è sempre necessaria la chirurgia per curare un’ernia?

No, non è sempre necessaria la chirurgia, anzi la maggior parte delle ernie discali guarisce spontaneamente. L'ernia del disco può guarire sia col passare del tempo, sia sottoponendosi ad una serie di terapie di tipo farmacologico, oppure con fisioterapia o altri trattamenti come l'ozonoterapia. Quando tutti questi trattamenti non offrono buoni risultati viene presa in considerazione la soluzione chirurgica.
Secondo gli attuali protocolli, è necessario attendere almeno sei settimane dall’inizio dei sintomi prima di ricorrere all’intervento chirurgico, tuttavia è spesso consigliato prolungare l’attesa perché le ernie possono guarire spontaneamente. L’unico caso in cui un’ernia del disco va operata in urgenza è quando si verifica un deficit neurologico, vale a dire una paralisi completa del piede (piede cadente) o una paralisi sfinterica (sindrome della cauda).

Stenosi del canale vertebrale

Anche la stenosi del canale vertebrale è una patologia molto comune. Il canale vertebrale è il contenitore all'interno del quale sono contenuti il midollo e le varie radici nervose: se si verifica un restringimento del suo diametro, sia il midollo che le radici nervose verranno compressi. A livello lombare questo causa un progressivo indebolimento agli arti inferiori, la cosiddetta “claudicatio” (il paziente comincia a camminare e dopo alcuni passi è costretto a fermarsi perché sente le gambe deboli). A livello cervicale, invece, si ha una vera e propria compressione midollare che nei casi più avanzati porta ad una mielopatia cervicale, la quale può comportare importanti deficit motori agli arti sia superiori che inferiori.

             NMR in laterale di spondilolistesi L5-S1

Spondilolistesi e discopatia

La spondilolistesi è uno scivolamento di una vertebra sull'altra che si verifica a livello lombare. Anche questa condizione si manifesta con dolore lombare irradiato ad uno o entrambi gli arti inferiori. D’altra parte, la discopatia è una degenerazione di tutto il disco intervertebrale che comporta un'alterazione del movimento fra le vertebre (iper-mobilità) che, a sua volta, causa il dolore lombare. Nei casi più avanzati, in presenza di una lombalgia invalidante che non risponde alle terapie conservative, l'unica soluzione è quella chirurgica. 

Patologie vertebrali traumatiche, oncologiche, malformative e vascolari

Le varie patologie traumatiche che possono interessare la colonna comprendono tutte le fratture vertebrali, incluse quelle spontanee che si verificano nei pazienti che soffrono di osteoporosi, una malattia che indebolisce l'osso e ne favorisce la rottura anche in assenza di traumi o in presenza di traumatismi molto lievi.
Le patologie oncologiche, infine, possono interessare sia la vertebra che le strutture nervose. Le principali patologie oncologiche che colpiscono le strutture nervose sono i meningiomi, nel caso in cui la lesione colpisca le meningi (membrane che avvolgono il midollo), i neurinomi quando la lesione si presenta a livello nervoso e i tumori intramidollari.
Infine, anche se molto rare, le malformazioni vascolari si manifestano a livello midollare.

 

Dott. Pietro Brignardello
Neurochirurgia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies