Piede diabetico e ulcere: le terapie con onde d'urto

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Jennifer Verta

Che cos’è il piede diabetico?

I pazienti diabetici soffrono spesso di problemi secondari alla neuropatia e alla vasculopatia.  Tutti i problemi che si presentano al piede di una persona diabetica prendono il nome di "piede diabetico". Tra le diverse patologie si distinguono le ulcere plantari che comportano un aumento del rischio di gravi complicanze e che possono portare ad infezione ed addirittura amputazione dell'arto.

Come si dovrebbe trattare il piede diabetico?

Il trattamento del piede diabetico è finalizzato ad evitare l’amputazione del piede, mantenendo un arto utile e funzionale, con differenti procedure ortopediche e chirurgiche, che vanno dall'uso di un supporto e calzature adeguate alla chirurgia più complessa come l’intervento di artrodesi. Essendo necessarie diverse tecniche per il trattamento delle ulcere plantari, la terapia ad onde d'urto rappresenta un'ottima alternativa, dal momento che può essere associato agli altri trattamenti convenzionali.

Quali sono gli effetti delle onde d'urto sulle ulcere del piede diabetico?

Le onde d'urto elettroidrauliche sono applicate sull’ulcera cutanea producendo un effetto di induzione per la rigenerazione del tessuto collagene causando un rilascio di fattori di crescita che favoriscono lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni e la proliferazione e la differenziazione dei fibroblasti, che risulta come stimolo per promuovere la guarigione delle porzioni morbide. Inoltre, le onde d'urto hanno un effetto battericida e distruggono anche i batteri contaminanti che incontrano nell’ulcera, evitando qualsiasi possibile infezione secondaria.

Come viene eseguito il trattamento?

Questo trattamento viene eseguito in regime ambulatoriale, senza che sia necessaria alcuna anestesia dal momento che è completamente indolore. Non esiste nessuna controindicazione all’esecuzione di questo intervento e non sono registrati effetti collaterali o indesiderati. È necessario disporre di una macchina ad onde d'urto elettroidraulica specificamente progettata per il trattamento di queste lesioni che si applica direttamente sull’ulcera cutanea, al di sopra della quale si pone un trasduttore con gel sterile per evitare alcuna contaminazione. La quantità di onde d'urto da applicare in ogni caso dipenderà dalle dimensioni e dalla profondità delle lesioni cutanee, ovvero, più è grande la lesione più onde d'urto sono necessarie, ripetendo il trattamento ogni due settimane fino a completa guarigione ulcera.

Quanto tempo è necessario per risolvere l’ulcera?

Naturalmente ciò dipende dalla dimensione della lesione che vogliamo trattare, ma generalmente possiamo affermare che solitamente sono necessarie dalle 3 alle 5 sessioni per le lesioni minori e fino a 10-12 sessioni per quelle più sviluppate.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Ortopedia e Traumatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies