Sindrome del colon irritabile: come riconoscerla e curarla

Autore: Dott. Attilio Nicastro
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Quella dell’intestino irritabile è una sindrome che può colpire fino a 1 persona su 5. Scopriamo insieme al Dott. Attilio Nicastro, esperto in Colonproctologia, cos’è e come si cura

Cos’è la sindrome del Colon Irritabile?

La Sindrome del Colon Irritabile (detta anche colite spastica, intestino irritabile o colopatia distonica) è un disturbo piuttosto comune dell’apparato gastrointestinale, caratterizzato da sintomi non sempre associati tra loro. I sintomi diventano sempre più ricorrenti fino a cronicizzarsi, e alternano periodi di benessere apparente a periodi di riacutizzazione.

Quali sono i sintomi della sindrome del Colon Irritabile?

I sintomi della Sindrome del Colon Irritabile sono diversi:

  • Dolore addominale;
  • Gonfiore e meteorismo;
  • Stipsi o diarrea;
  • Alterazione della consistenza delle feci, che spesso diventano semisolide.

Colon Irritabile: quali sono le cause?

Le cause dell’intestino irritabile non sono ancora ben note, ma si possono riconoscere alcuni fattori implicati. Ipersensibilità viscerale, stress, fattori psicosomatici e un certo tipo di dieta favorirebbero l’accelerazione della motilità intestinale, alla base dell’insorgenza di questa sindrome.

Come si diagnostica la sindrome del Colon Irritabile?

La diagnosi della sindrome del colon irritabile si basa sulla valutazione della storia clinica del paziente e sulla rilevanza dei sintomi. La visita, spesso, evidenzia un dolore sul lato sinistro dell’addome, dove si notano l’irrigidimento del colon, l’ipertimpanismo entero-colico (dovuto al contenuto gassoso di stomaco e intestino), l’aumento e l’irregolarità dei rumori addominali (borborigmi). Per escludere la presenza di malattie come la colite ulcerosa e la malattia di Crohn, si può ricorrere ad esami del sangue, esami radiologici e colonscopia. Anche l’esame delle feci si rivela utile per studiarne le caratteristiche chimiche, batteriologiche e parassitologiche.

Sindrome dell’Intestino irritabile: come si cura?

Il trattamento della Sindrome del colon irritabile si basa essenzialmente su modifiche dietetico-comportamentale. Il ricorso ai farmaci dev’essere limitato agli episodi acuti, mentre alcune sostanze fitoterapiche (come estratti di malva, finocchio, camomilla, centella, olio di menta e carbone vegetale) possono essere assunte anche per lunghi periodi di tempo. Queste sostanze, infatti, se associate a fermenti lattici probiotici, alleviano i sintomi e favoriscono la normale motilità intestinale. La dieta dev’essere povera di scorie vegetali fermentanti, di latte e latticini e di alimenti che, accelerando il transito intestinale, potrebbero fermentare nel colon, determinando dolori e accumulo di gas. La terapia del colon irritabile dev’essere mantenuta nel tempo e ripetuta a cicli fino al ristabilimento della normalità intestinale.

Dott. Attilio Nicastro
Colonproctologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies