Stress: come influisce sul nostro organismo?

Autore: Dott. Humberto Zanetti
Pubblicato:
Editor: Antonietta Rizzotti

La percezione degli stimoli considerati stressanti dal nostro organismo causa l’attivazione delle aree cerebrali deputate alla ricerca di una soluzione, che può essere di fuga o di lotta. Il Dott. Humberto Zanetti, esperto in Psicoterapia a Roma, spiega cosa succede nel nostro corpo quando è sottoposto ad eventi stressanti

Qual è il meccanismo di difesa del nostro organismo davanti ad una situazione stressante?

Per natura, gli avvenimenti stressanti favoriscono l’attivazione delle ghiandole surrenali che producono il rilascio delle seguentiDonna stressata sostanze al fine di permettere all’organismo di preparare una risposta:

  • Noradrenalina
  • Adrenalina
  • Aldosterone
  • Cortisolo

Noradrenalina e Adrenalina

Si tratta di due sostanze che determinano principalmente effetti cardiovascolari, ovvero:

  • Aumento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca;
  • Aumento del flusso sanguigno nei muscoli;
  • Dilatazione delle pupille per vedere meglio;
  • Diminuzione della pressione cutanea (riduzione di perdite di sangue in caso di ferite);
  • Aumento del tono muscolare;
  • Riduzione motilità e della perfusione della parete gastrica (blocco della digestione).

Aldosterone e cortisolo

Il cortisolo e l’aldosterone sono due ormoni del surrene che interagiscono con i primi due, ed hanno un’azione principalmente metabolica:

  • Aumento della glicemia per resistenza all’insulina;
  • Attivazione dei grassi depositati per produrre più energia;
  • Dilatazione dei bronchi per migliorare l’ossigenazione del sangue;
  • Aumento della ritenzione idrica (determinata da una quantità maggiore di sodio, con il fine di preparare l’organismo ad un’eventuale perdita di sangue);
  • Calo del desiderio sessuale (poiché il cervello è “impegnato” nell’affrontare la minaccia stressante). 

Cosa fare se lo stress si prolunga o se si aggiunge un nuovo stressor?

Quando gli eventi stressanti che viviamo si prolungano nel tempo e simultaneamente se ne manifestano di nuovi il nostro organismo tende ad esaurire le risorse che ha disposizione ed andare incontro a condizioni patologiche che interessano diverse aree:

Sistema cardiovascolare

La produzione di noradrenalina e di adrenalina genera l’aumento della pressione arteriosa che tenderà ad avere natura cronica causando problematiche a livello cardiaco e vascolare. L’eccessiva stimolazione cronica del sistema cardiovascolare potrà causare l’insorgenza di ipertensione e di aritmie cardiache, ictus cerebrale oppure di infarto del miocardio.

Sistema metabolico

L’aumento della glicemia e quindi dei grassi sfocia normalmente in aumento del diabete, sia di Tipo 1 che di Tipo 2 e alla manifestazione di condizioni patologiche cardiovascolari causate dall’ipertensione.

Sistema osteoarticolare

L’insorgenza della tensione muscolare può causare lombosciatalgie, dolori cervicali e mal di schiena.

Sistema gastrointestinale

Colite e gastrite sono le due patologie che in genere si manifestano a livello intestinale quando il nostro organismo è sottoposto ad un forte stress. Ciò è dovuto alla produzione cronica di adrenalina che porta all’aumento della secrezione acida nello stomaco.

Disturbi del sonno, di depressione e di ansia, disturbi a carico del sistema immunitario e a livello sessuale possono insorgere a causa dello stress. 

Dott. Humberto Zanetti
Psicologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..