Tumori della pelle: cosa sapere sui carcinomi basocellulari e spinocellulari

Autore: Dott. Pier Franco Soma
Pubblicato: | Aggiornato: 21/11/2018
Editor: Antonietta Rizzotti

I tumori della cute sono i più frequenti in assoluto e la loro incidenza aumenta ogni anno. Ecco i 9 consigli per prevenire il cancro alla pelle del Dott. Pier Franco Soma, esperto in Chirurgia Plastica Ricostruttiva a Catania

Quali sono i tumori della pelle più comuni oltre al melanoma?

Un tumore alla pelle rappresenta una trasformazione tumorale delle cellule della nostra epidermide, i melanociti (le cellule dell’epidermide responsabili della produzione di melanina, un pigmento che ci protegge dai danni del sole e che dona alla pelle, ai capelli e agli occhi il loro colore naturale) o i cheratinociti, le cellule principali e più numerose della cute, il cui compito è quello di sintetizzare la cheratina.

Oltre alla forma di tumore alla pelle più conosciuta e più aggressiva, il melanoma, esistono numerose forme tumorali non melanomatose che possono colpire la pelle.

Si tratta di quei tumori che hanno origine nei cheratinociti (cellule epiteliali). 

Possono essere distinti in:

  • Tumori delle Cellule basali: presenti nello strato più profondo dell’epidermide, possono dare origine ai carcinomi basocellulari o basaliomi: sono tumori dotati di invasività locale, soprattutto nelle aree centro-facciali dove possono estendersi alle strutture profonde. Pertanto è essenziale una diagnosi precoce ed una primaria e radicale escissione chirurgica;
     
  • Tumori delle Cellule Squamose: presenti nello strato spinoso, il più esterno dell’epidermide, da cui, invece, nascono i carcinomi detti spinocellulari o squamocellulari. A differenza dei precedenti, hanno una capacità metastatica (in genere ai linfonodi regionali), correlata in prevalenza a concomitanti stati di immunodepressione.

In quali zone del corpo si manifestano i carcinomi basocellulari o spinocellulari?

Questi tumori si manifestano nelle zone in cui la pelle risulta più esposta al sole come il viso, il collo, il dorso delle mani, ma anche il cuoio capelluto, le spalle o il dorso.

In genere, l’esposizione cronica ai raggi UVA e UVB rappresenta uno tra i principali fattori di rischio. 

Il carcinoma spinocellulare può insorgere anche sulle mucose, soprattutto nelle labbra (dove il fumo di sigaretta potrebbe aumentare il rischio) e nei genitali maschili e femminili. In questi casi il rischio di metastasi è più elevato rispetto ai carcinomi insorti sulla cute.

Com’è possibile prevenirli?

La migliore prevenzione dei carcinomi basocellulari o spinocellulari è senza dubbio la fotoprotezione dai raggi solari. Sarebbe opportuno proteggere la propria pelle durante tutto l’anno, utilizzando una protezione adeguata al tipo di pelle, soprattutto d’estate, dove si tende ad esporsi maggiormente, anche nelle ore più calde.

9 consigli per prevenire il cancro alla pelle!

È necessario prendersi cura del proprio corpo tutti i giorni per prevenire l’insorgere di spiacevoli patologie. Di seguito 9 semplici consigli per la salute della nostra pelle:

  • Scegliere e utilizzare una crema solare efficace per la propria pelle
  • Evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde
  • Proteggere la pelle per evitare le scottature
  • Evitare le lampade abbronzanti o i lettini abbronzanti
  • Coprirsi utilizzando un abbigliamento protettivo (cappelli, occhiali, pantaloni o camicie a maniche lunghe)
  • Usare degli occhiali da sole per proteggere gli occhi
  • Monitorare i proprio nei
  • Effettuare un check-up annuale della pelle
  • Rivolgersi ad un dermatologo o ad un chirurgo plastico quando si evidenzia la comparsa od una modificazione di una lesione cutanea preesistente

Esistono altri tumori maligni della cute oltre al melanoma?

La cute, struttura estremamente complessa, può dare origine molto raramente ad altre neoplasie maligne come il linfoma, il sarcoma, il carcinoma a cellule di Merkel e il carcinoma annessiale.

Dott. Pier Franco Soma
Chirurgia plastica e estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies