Autopsia

Specializzazione di Medicina Legale

Che cos’è l’autopsia?

L’autopsia è un esame che si effettua per evidenziare o certificare le cause, le modalità e i mezzi che hanno causato la morte di un soggetto.

In cosa consiste?

L’autopsia consiste nell’analisi dettagliata del corpo e degli organi di un cadavere e viene eseguita nei reparti di Medicina Legale o di Anatomia Patologica; non può essere effettuata prima delle 24 ore dopo la morte e può essere effettuata in tre modi:

  • Autopsia selettiva: vengono esaminati solo organi specifici;
  • Autopsia limitata: viene esaminato tutto il corpo tranne la testa;
  • Autopsia completa: vengono esaminate tutte le cavità corporali.

Perché si esegue?

L’autopsia serve per precisare la storia clinica di una persona e determinare la causa della sua morte. Può rivelare l’ora e le modalità della morte, soprattutto in circostanze dove il decesso è avvenuto in modo violento, in assenza di testimoni o per riscontri diagnostici. Può inoltre essere utile per scoprire l’identità sconosciuta di una persona grazie all’analisi dettagliata di denti e impronte digitali.

Da chi può essere richiesta?

L’autopsia in Italia può essere richiesta da:

  • Il medico curante, se questo non abbia una chiara idea della causa del decesso;
  • Dalla Direzione Sanitaria, se il decesso è avvenuto in ospedale, casa di cura o in generale in una struttura sanitaria;
  • Dalla Procura della Repubblica;
  • Dai familiari.
loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies