Brachiterapia

Specializzazione di Radioterapia

Che cosa è la brachiterapia?

La brachiterapia è un trattamento che colloca fonti radioattive all'interno del paziente in forma temporanea o permanente per danneggiare il DNA delle cellule tumorali e distruggere la loro capacità di riproduzione, divisone e crescita. La brachiterapia consente all'oncologo di utilizzare un'alta dose di radiazioni per trattare un'area in meno tempo rispetto alla radioterapia convenzionale. Può essere usata per curare vari tipi di cancro in tutto il corpo.

Perché viene eseguita?

La brachiterapia è un tipo di terapia a radiazioni utilizzata per il trattamento del cancro. Usa radiazioni ionizzanti per uccidere le cellule cancerogene e ridurre i tumori.
Viene usata per trattare i tumori su tutto il corpo, tra cui:

  • Cancro della prostata
  • Cancro della cervice
  • Cancro della testa e del collo
  • Cancro della pelle
  • Cancro al seno
  • Cancro della cistifellea
  • Cancro dell'utero
  • Cancro vaginale
  • Cancro dei polmoni
  • Cancro del colon e del retto

In che consiste?

La brachiterapia può essere temporanea o permanente e ognuno di queste è costituita da un processo diverso:

  • Brachiterapia temporale: in questo tipo di brachiterapia viene inserito un materiale altamente radioattivo in un catetere per un tempo specifico, e poi viene tolto. Può essere somministrato a basse o alte dosi.
  • Brachioterapia permanente: è nota anche col nome di “impianto dei semi”, dal momento che vengono inseriti semi o granuli dentro o vicino al tumore, per lasciarceli in modo permanente.

Dopo pochi mesi il livello radioattivo diminuisce fino a scomparire del tutto. I semi inattivi rimangono all'interno del corpo senza alcun effetto sul paziente.

Preparazione per la brachiterapia

Il medico esperto in oncologia e radiazioni determinerà la preparazione necessaria prima di sottoporsi a una brachiterapia. Questa può includere, tra gli altri, preparazione intestinale, esami a ultrasuoni o Risonanza Magnetica Nucleare, esami del sangue, elettrocardiogramma o radiografia del torace.

Cura dopo l'intervento

Dopo la brachiterapia, anche se la radioattività dei semi (nel caso di brachiterapia permanente) decade rapidamente, ci sono alcune raccomandazioni per limitare il contatto con gli altri, soprattutto bambini e donne in gravidanza. Inoltre, per alcune settimane o mesi il paziente potrebbe attivare i sistemi di controllo metallici negli aeroporti, perciò dovrebbe portare sempre con sé una nota esplicativa del trattamento. D'altra parte, dopo la brachiterapia, il paziente può notare sensibilità e gonfiore nell'area trattata: tuttavia, potrà tornare alle proprie attività lavorative dopo alcuni giorni o settimane dalla procedura. L'esperto medico consiglierà sessioni di follow-up, importante per determinare se la condizione di salute è stabile o ha subito modifiche. Questo permetterà anche al medico di conoscere eventuali effetti collaterali.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies