Tumore al seno

Specializzazione di Chirurgia generale

Che cos’è il tumore al seno?

Il tumore al seno è un tipo di neoplasia che si sviluppa nel tessuto mammario principalmente nelle donne, ma può colpire anche gli uomini. Si tratta di un tipo di tumore molto comune e rappresenta la prima causa di morte per neoplasia nelle donne (1 donna su 8 viene colpita da cancro al seno durante la sua vita). Questo tumore possiede varie tipologie, in base alla zona e al modo in cui si sviluppa. I tipi più comuni sono:

  • Tumore al seno non invasivo (in situ): si forma nei dotti lattiferi all’interno del seno e cresce fino a raggiungere i tessuti circostanti. Normalmente, questo tipo di tumore è rilevabile per mezzo di una mammografia e, di solito, non si presenta sotto forma di nodulo.
  • Tumore al seno invasivo: è il tipo più comune e pericoloso. Questa forma di tumore al seno può diffondersi ai tessuti circostanti e si presenta spesso sotto forma di nodulo o di ispessimento del tessuto mammario. 

Prognosi della malattia

La prognosi del tumore al seno varia in base all’età del paziente, all’estensione e al tipo di neoplasia. Ricordiamo che il tumore alla mammella possiede cinque stadi, utili a differenziare l’aggressività della malattia: lo stadio 0 (carcinoma in situ) è quello meno pericoloso, mentre lo stadio IV rappresenta un tumore con metastasi. I tassi di sopravvivenza nei paesi sviluppati oscillano tra l’80-90%, mentre in quelli non sviluppati le stime sono più basse. L’importanza della prognosi è utile non solo per prevedere le possibilità di sopravvivenza del paziente, ma anche per scegliere in maniera accurata il tipo di trattamento a cui sottoporlo.

Sintomi del tumore al seno

Il cancro al seno, agli stadi iniziali, non provoca sintomi: ecco perché è importante eseguire regolari esami mammari per rilevare in tempo i tumori asintomatici. Man mano che aumentano le dimensioni della neoplasia, i sintomi sono:

  • Ispessimento del tessuto mammario o protuberanza nell'ascella, generalmente indolore.
  • Cambio di dimensione, forma e struttura dei seni o dei capezzoli.
  • Liquidi nel capezzolo.

Quando il cancro al seno è già avanzato, i sintomi sono:

  • Dolore osseo
  • Dolore e fastidi al seno
  • Ulcere della pelle
  • Gonfiore dei linfonodi nell'ascella
  • Perdita di peso

Nel caso degli uomini, i sintomi sono protuberanza mammaria, dolore e sensibilità alla mammella.

Diagnosi del tumore al seno

Le possibili procedure per diagnosticare il tumore al seno sono la mammografia o l’ecografia mammaria. In casi specifici è possibile sottoporsi anche a RM e, in caso di sospetto, verrà eseguita una biopsia.

Quali sono le cause del tumore al seno?

Le cause del tumore al seno non sono note, tuttavia sappiamo che esistono alcuni fattori in grado di far aumentare il rischio di sviluppare tale condizione. Tra le persone più a rischio di tumore al seno vi sono:

  • Le persone dai 50 anni in su
  • Le persone con anamnesi familiare di tumore al seno
  • Le pazienti con tumore al seno pregresso
  • Le pazienti che hanno già sviluppato in precedenza noduli al seno benigni
  • Le persone alte, che sono leggermente più a rischio di tumore al seno
  • Le persone che assumono quantità eccessive di alcol
  • Le persone in sovrappeso od obese

Si può prevenire?

I casi di cancro al seno rilevati in tempi brevi hanno una buona probabilità di essere curati. La prevenzione più efficace è la diagnosi precoce, per questo i medici raccomandano alle donne di effettuare regolarmente degli esami per controllare che non vi sia nulla di anomalo. Le principali procedure di diagnosi precoce per prevenire il tumore al seno sono: autopalpazione, visita senologica, ecografia, risonanza magnetica ed agoaspirato. Inoltre, è importante svolgere mammografie con cadenza regolare a partire dall'età di 50 anni per rilevare eventuali tumori.

Trattamenti per il tumore al seno?

Il trattamento del cancro al seno dipenderà dalla fase di estensione e dalla salute del paziente. I trattamenti più utilizzati sono:

  • Terapia ormonale
  • Chemioterapia e radioterapia: per eliminare le cellule tumorali residue o per cercare di ridurre le dimensioni del tumore e rendere il paziente adatto alla chirurgia
  • Chirurgia per rimuovere il tumore: può essere eseguita una tumorectomia per estirpare il tumore mammario, una mastectomia per rimuovere totalmente il seno e le strutture circostanti o una nodulectomia per rimuovere esclusivamente i noduli.

A quale specialista rivolgersi?

In caso di tumore al seno è necessario rivolgersi ad uno specialista in Oncologia, Ginecologia, Chirurgia Generale o Radioterapia.

Video collegati a Tumore al seno


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies