Campo visivo

Specializzazione di Oculistica

Che cos’è il campo visivo?

Il campo visivo è un test computerizzato che valuta la visione dello spazio che ci circonda l’occhio, necessario per valutare possibili alterazione della sensibilità della retina o a carico del nervo ottico.

In cosa consiste?

L’esame, della durata di circa 15 minuti, si svolge un occhio per volta, coprendo prima l’occhio sinistro e poi quello destro. Il paziente fisserà quattro mire luminose di colore verde all’interno di una cupola dove potrà vedere delle lucine di colore giallo che si accendono e si spengono come piccoli flash: quando il paziente le percepisce, dovrà schiacciare il pulsante che ha in mano.

Perché si esegue?

L’esame del campo visivo rileva e quantifica le perdite della sensibilità retinica, diagnosticando eventuali difetti periferici e centrali: è un test che serve per valutare il glaucoma e anche alcune patologie a carico della retina, del sistema nervoso centrale e del nervo ottico oltre ad aiutare ad individuare alcuni tumori cerebrali.

Preparazione per il campo visivo

Per l’esame del campo visivo non è necessaria una particolare preparazione, infatti non è necessario essere a digiuno, dilatare la pupilla o essere accompagnati come succede invece per altri esami oculistici. Il paziente dovrà solamente portare con sé i propri occhiali correttivi e la sua precedente documentazione oculistica.

Cosa si prova durante l’esame?

L’esame non è invasivo e non provoca nessun tipo di dolore o fastidio.

Video collegati a Campo visivo


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies