Sarcoma

Specializzazione di Oncologia

Che cos’è il sarcoma?

Il sarcoma è un tumore maligno che si origina nei tessuti molli del corpo, come muscoli, tessuto connettivo, vasi sanguigni, vasi linfatici, nervi, legamenti e tessuto adiposo. Tra i diversi tipi di cancro, i sarcomi sono tra i più rari. Le zone del corpo più colpite sono gambe e braccia, ma si possono sviluppare sarcomi anche a livello del tronco, della testa e del collo, della cavità addominale.

Esistono numerose tipologie di sarcoma dei tessuti molli, che si differenziano in base alla posizione di origine del tumore: l'angiosarcoma si forma dalle cellule di un vaso sanguigno o linfatico; il fibrosarcoma dai fibroblasti; il leiomiosarcoma dalla cellula di un tessuto muscolare liscio; il liposarcoma dal tessuto adiposo; il rabdomiosarcoma dal tessuto muscolare scheletrico; il tumore stromale gastrointestinale si origina dall’apparato digerente; il sarcoma di Kaposi dalla cute, dai visceri o dalle mucose. Tra i sarcomi ossei rientrano l'osteosarcoma, il condrosarcoma, il sarcoma di Ewing.

Quali sono i sintomi del sarcoma?

Generalmente, il sarcoma non produce sintomi nelle fasi inziali; quando inizia a crescere, invece, i sintomi sono piuttosto vaghi.

Quando il sarcoma è localizzato su arti inferiori e arti superiori, si formano dei rigonfiamenti e tumefazioni a livello del tumore, non sempre associati a dolore. Se, invece, la neoplasia origina nella cavità addominale, i sintomi più tipici sono sanguinamento e occlusione intestinale.

Quali sono le cause del sarcoma?

È difficile individuare delle cause e dei fattori di rischio comuni a tutte le tipologie di sarcomi. Sono stati, comunque, individuati alcuni fattori di rischio noti, che includono:

  • Familiarità a malattie di origine genetica, come la neurofibromatosi, sindrome di Gardner, la sindrome di Li-Fraumeni e il retinoblastoma;
  • Esposizione a radiazioni, ad esempio per precedenti radioterapie;
  • Rimozione chirurgica dei linfonodi e linfedema cronico;
  • L’esposizione ad alcune sostanze chimiche, come cloruro di vinile, diossina e alcuni pesticidi.

Si può prevenire?

Purtroppo, non è possibile prevenire questo tipo di tumore e non esistono programmi di screening precoci. Nel caso si abbia avuto un caso di sarcoma in famiglia, è possibile accedere a test genetici per le sindromi ereditarie che predispongono allo sviluppo di questo tipo di neoplasia.

In cosa consiste il trattamento?

Il trattamento del sarcoma richiede la collaborazioni di diversi specialisti, a causa della posizione in cui si sviluppa questo tipo di neoplasia. Il trattamento chirurgico è la prima scelta in caso di tumori localizzati. La chirurgia viene impiegata per asportare radicalmente il tumore insieme ai tessuti adiacenti: il rischio che il tumore attacchi i tessuti circostanti e dia origine a metastasi, infatti, è particolarmente alto in caso di sarcoma.

 La radioterapia aiuta a ridurre le dimensioni del sarcoma prima della chirurgia; dopo la chirurgia, la radioterapia è indicata nelle forme più aggressive per ridurre il rischio di recidive. La chemioterapia viene impiegata in presenza di metastasi.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies