Trombosi

Specializzazione di Angiologia

Che cos'è la trombosi?

Una trombosi venosa è la formazione di un coagulo di sangue all'interno di una vena, che può  essere dovuto a un problema di ipercoagulabilità, a lesioni della parete del vaso o a un problema di stagnazione del sangue. Ci sono due tipi di trombosi: la flebotrombosi e la tromboflebite. La prima è la formazione di un coagulo all'interno della vena, senza infiammazione, ma con una grande capacità di distacco, poiché è poco legato alla parete del vaso. Nel caso di tromboflebite, di solito il coagulo è attaccato alla parete venosa.

Quali sono i sintomi? 

La flebotrombosi è solita influenzare il sistema venoso profondo e può anche portare ad un'embolia polmonare. La tromboflebite si manifesta clinicamente come un nodo palpabile, duro, doloroso , caldo e arrossato nella zona del vaso interessato. Cause della trombosi o perché si verifica. Le cause della trombosi sono conosciute come la triade di Virchow e consistono in una diminuzione della velocità della corrente sanguigna causata, ad esempio, da una stecca, da una disidratazione importante o quando si è in riposo. D'altra parte, possono sorgere alcune lesioni nella parete vascolare a causa di un intervento chirurgico, una ferita o un'infiammazione. Infine, la causa può anche essere un aumento della tendenza alla coagulazione del sangue che può verificarsi ad esempio quando aumenta la concentrazione di agenti di coagulazione e la dissoluzione dei coaguli a causa di determinati farmaci.

Si può prevenire?

La comparsa di una trombosi può essere prevenuta controllando la normale fluidità della corrente sanguigna e evitando la formazione di coaguli. Pertanto, in alcuni casi, come ad esempio dopo un intervento chirurgico o quando una persona rimane allettata per un lungo periodo di tempo, è consigliabile somministrare eparina per via sottocutanea o anticoagulanti orali. In generale si consiglia di bere grandi quantità di acqua e di eseguire esercizi di contrazione dei muscoli delle gambe per stimolare così il ritorno venoso.

Qual è il trattamento?

Il trattamento in questo caso è di solito basato sulla somministrazione di antiinfiammatori o antibiotici. Nei pazienti in cui la trombosi influenzi il sistema venoso profondo della gamba (trombosi venosa profonda), è necessario un ricovero d'urgenza perché se questa si stacca può causare un infarto, un ictus o un'embolia polmonare.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies