Come curare la dermatite atopica nei bambini

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

 

In dermatologia definiamo xerosi quella che comunemente chiamiamo ‘pelle secca’. Una forma particolare è quella che si riscontra nei pazienti anziani, i quali non sono in grado, per l’età, di sintetizzare i lipidi in maniera corretta, hanno un aumento delle perdite transepidermiche di acqua che provocano pelle secca, raggrinzita e che causa prurito. Come ci spiega il nostro esperto in Dermatologia, nei neonati, invece, la causa più frequente di pelle secca è la dermatite atopica, ovvero una patologia di carattere genetico causata dall’alterazione della formazione della barriera cutanea (la pelle non è in grado di generare il collante che tiene unite le cellule)

 

Quali sono i principali sintomi della xerosi?

Il principale sintomo che produce xerosi, la pelle secca, è il prurito. Questo induce il soggetto a grattarsi, motivo per cui si formano lesioni, erosioni o ferite autoinflitte. Proprio queste ferite possono portare alla formazione di eczemi, infiammazioni, dermatiti nelle zone dove ci si gratta e, quindi, infezioni delle lesioni. Quando un paziente gratta in maniera eccessiva la medesima zona cutanea a causa del prurito, la pelle genera un meccanismo di autodifesa denominato lichenificazione, che peggiora, di fatto, lo stato della pelle e innesca un circolo vizioso. Risulta evidente che è importante eliminare questo circolo vizioso per cui un paziente non smette di avvertire prurito e, quindi, grattarsi. 

 

La dermatite atopica colpisce i bambini con frequenza?

La dermatite atopica che compare nei bambini è una patologia che negli ultimi 30 anni ha registrato un’incidenza maggiore in diversi paesi, soprattutto quelli industrializzati. Il motivo per cui colpisce prevalentemente durante l’età infantile è legato a motivi genetici per i quali l’organismo dei soggetti colpiti non è in grado di sintetizzare correttamente la pelle, che possa funzionare da barriera contro gli agenti esterni. Generalmente la dermatite atopica è possibile riscontrarla nel 10-20% dei neonati, soprattutto nei primi anni di vita, mentre in età adulta l’incidenza si riduce.

 

Trattamento della dermatite atopica

Il trattamento della pelle secca è semplice: l’idratazione. Non bisogna idratare o curare la pelle solo nel momento in cui sorgono eczemi, infiammazioni o dermatiti ma occorre tenerla idratata in qualsiasi momento della nostra vita, anche con l’aiuto di specifici prodotti per l’igiene. Quando la dermatite è già in una fase avanzata (desquamazioni) è necessario adoperare pomate specifiche per il trattamento a base di cortisone

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Dermatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies