Come la dieta influisce sulla salute sessuale

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 19/11/2017
Editor: Top Doctors®

 

La dieta alimentare che seguiamo ogni giorno ha ripercussioni dirette ed indirette su molti aspetti del nostro organismo. Poiché un ottimo equilibrio ormonale è importante per la fertilità e per favorire la gravidanza, gli squilibri ormonali e quelli legati alla tavola possono essere fattori responsabili del calo della capacità riproduttiva della donna. Lo stesso vale per gli uomini: è comprovato che la produzione di spermatozoi, così come la qualità di tali cellule e il trasporto per via seminale dipendono da numerosi fattori che, in linea teorica, possono essere favoriti da sostanze presenti in determinati alimenti. Ce ne parla il nostro specialista in Andrologia

Donne e alimentazione

La menopausa va intesa come una normale fase della vita della donna durante la quale l’organismo svolge le normali funzioni insieme ad un calo progressivo degli ormoni principali (estrogeni e progesterone). Sono frequenti le vampate di calore, sbalzi d’umore, problemi digestivi, logorio delle ossa e problemi di sonno. Seguire un’alimentazione sana, ovvero ricca di calcio (specialmente latticini) e vitamine ed eliminare grassi e zuccheri, non solo permette di controllare il peso corporeo ma facilita il riequilibrio ormonale.

 

Uomini e alimentazione

La produzione di ormoni, la trasmissione degli ordini dal cervello al pene e un buon flusso sanguigno possono essere favoriti da molte sostanze: vitamina A (pomodori, kiwi, arance, pollo, vitello), B (ciliegie, mais, verdure con foglia verde), B12 (carne e latte), C (verdure) ed E (frutta secca, cereali, uova, lattuga) oppure minerali (zinco, magnesio) e omega 3 (pesce azzurro). In particolare, la vitamina C, E ed arginina sono fondamentali nella produzione di spermatozoi. Inoltre, gli antiossidanti (asparagi, melagrana), così come il cioccolato fondente o il pepe nero, consentono un maggior flusso sanguigno nel pene. Allo stesso modo, alcune abitudini alimentari risultano negative per la salute del sistema riproduttivo (eccessivo consumo di soia, caffè e alcol).

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Andrologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies