I filler sono davvero un’alternativa al lifting?

Autore: Prof. Antonio Ottaviani
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Filler e fili sottocutanei possono sostituire un lifting facciale? Risponde il Prof. Antonio Ottaviani, esperto in Chirurgia Plastica ed Estetica a Roma 

Lifting, filler e fili sottocutanei

Le metodiche mininvasive hanno avuto larga diffusione ormai da anni nel settore estetico, offrendosi come alternativa agli interventi chirurgici. Sono molti i pazienti che hanno paura di sottoporsi alle tradizionali procedure chirurgiche, apparentemente più aggressive, e che quindi preferiscono ricorrere a filler e thread che, però, non sono altrettanto efficaci.

Infiltrazioni e fili sottocutanei vengono proposti come alternativa all’intervento di lifting al viso. Il lifting permette di eliminare la cute rilassata, trattare lo SMAS (il sistema muscoloaponeurotico sottocutaneo), eliminare il rilassamento del collo e distendere la regione frontale del viso. I risultati di un lifting eseguito da un Chirurgo esperto sono naturali (non alterano i tratti somatici del viso) e duraturi: iniezioni e fili sottocutanei, invece, possono solo attenuare temporaneamente e parzialmente i segni dell’età. 

La paura del Lifting

La paura dei pazienti è quella di ottenere un risultato artificiale, con la pelle del viso che risulta essere troppo “tirata”. Il lifting, quando eseguito correttamente, non altera le caratteristiche somatiche, ma elimina i segni del tempo in maniera armonica e naturale.

Un’altra paura è quella di cicatrici e segni che restino visibili per sempre. Le incisioni necessarie per eseguire l’intervento vengono fatte in corrispondenza di pieghe cutanee già esistenti e, dopo qualche settimana, diventano praticamente invisibili.

Il risultato di un buon lifting è un viso più giovane e rilassato. Il Chirurgo deve tenere in considerazione anche l’eventuale appesantimento delle palpebre: le palpebre superiori possono avere pelle in eccesso, che causa difficoltà nell’apertura degli occhi e conseguente stanchezza; le palpebre inferiori possono apparire gonfie a causa delle borse adipose. Il Chirurgo può rimuovere la pelle in eccesso e le borse (blefaroplastica), dando al viso un aspetto più fresco.

Risulta evidente, quindi, che filler e fili non sono un’alternativa al lifting, ma ne sono piuttosto un complemento.

 

Editor Karin Mosca

Prof. Antonio Ottaviani
Chirurgia plastica e estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies