lesione al menisco: cause e trattamenti

Il trattamento delle lesioni del menisco

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 09/08/2018
Editor: Top Doctors®

Il menisco è una parte di cartilagine situata nel ginocchio. La sua lesione può essere dovuta principalmente a cause traumatiche o degenerative. I trattamenti nei casi più gravi comprendono un intervento chirurgico. Ce ne parla il nostro esperto in ortopedia e traumatologia

Cosa sono i menischi?

I menischi sono due strutture di fibrocartilagine (interna ed esterna) a forma di C, la cui funzione è di far adattare la forma rotonda del femore alla forma plana della tibia. Fanno per questo da ammortizzatori e stabilizzatori del ginocchio. Inoltre, si possono distinguere due zone: la zona rossa (zona periferica del menisco dove arriva il sangue e ha per questo la capacità di cicatrizzarsi) e la zona bianca (zona bianca, senza sangue e quindi senza capacità di cicatrizzazione).

Quali sono le cause di una frattura al menisco?

I menischi si possono lesionare per cause traumatiche, tipiche degli sportivi o dei lavori che richiedono uno sforzo fisico, o per cause degenerative (tipico dell'anziano con un menisco più usato e che si lesiona più facilemente). Una volta diagnosticata la lesione al menisco, bisogna decidere quali procedure effettuare per effettuare le cure.

Quali sono i trattamenti da eseguire in caso di lesione al menisco?

In primo luogo, non tutte le fratture al menisco sono operabili. Nei centri clinici spagnoli viene sempre chiesto prima di tutto se questi fastidi impediscono al paziente di condurre una vita normale. Se la risposta è affermativa, bisogna eseguire un’artroscopia, e nel caso contrario invece si prescrivono analgesici, fisioterapia e molto riposo.

Quali sono le tecniche chirurgiche per operare al menisco?

Una volta che si è deciso di eseguire un’artroscopia, si opta di solito per una menisectomia che comprende la rimozione della parte danneggiata. La menisectomia viene effettuata solo se la frattura è avvenuta nella zona bianca, il paziente ha più di 40 anni e se è impossibile eseguire una sutura della frattura.

Inoltre, sempre dopo aver eseguito un’artroscopia del ginocchio, proviamo a suturare il menisco, soprattutto in caso di pazienti giovani e nella zona rossa). 

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle tecniche chirurgiche utilizzate?

La menisectomia ha come benefici di velocizzare la fase di recupero del paziente, anche se ha come conseguenza la possibile apparizione di un’artrosi precoce a causa della perdita di un pezzo di menisco. Invece la sutura al menisco ha una fase di recupero più lenta (bisogna dare più tempo al menisco per formare una cicatrice), però si evita la possibile apparizione di un’artrosi.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Ortopedia e Traumatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies