Piedi puzzolenti: ecco le cause!

Autore: Prof. Marcello Monti
Pubblicato: | Aggiornato: 15/11/2018
Editor: Top Doctors®

A volte, i piedi non emanano un odore gradevole. I motivi, come spiega il Prof. Marcello Monti, esperto in Dermatologia a Milano, possono essere diversi

Cosa provoca il cattivo odore dei piedi

Il cattivo odore dei piedi può avere cause diverse: 

  • Da macerazione;
  • Da crescita batterica;
  • Da crescita micotica;
  • Da interazione con calze e calzari.

Nella maggior parte dei casi, si può riscontrare nel paziente una combinazione di queste cause.

L’odore dei piedi dovuto alla macerazione

Questo tipo di odore si origina in due situazioni: quando i calzari, tenuti per tempi prolungati, non permettono la traspirazione; in presenza di un’attività sudorale intensa e prolungata.

In queste condizioni, l’odore si sviluppa in quanto l’acqua del sudore e la temperatura elevata producono lo scioglimento delle cheratine, le proteine dello strato corneo (lo strato più esterno della pelle). Le cheratine, però, contengono una grande quantità di aminoacidi solforati, i quali danno origine a composti sulfidrilici alla cui formazione partecipano anche gli enzimi proteolitici dei batteri cutanei. Questi batteri producono un odore pungente, simile a quello di un uovo marcio, che si espande rapidamente nell’ambiente quando si tolgono le scarpe.

L’odore dei piedi dovuto alla crescita batterica

Il tipo di odore dovuto alla crescita batterica varia in base alla specie batterica presente sulla pelle dei piedi: i batteri Gram (Pseudomonas aeruginosa Proteus, Klebsiella) sviluppano un odore nauseante dovuto al loro metabolismo; altri batteri (come i Corinebacterium spp), invece, provocano il degradamento dello strato corneo e producono un odore simile a quello della macerazione.

L’odore dei piedi dovuto alla crescita micotica

In questo caso, parliamo dei funghi che si nutrono dello strato corneo. Funghi come i Dermatofiti sono in grado di produrre odore dallo zolfo presente nella cheratina. Il metabolismo dello zolfo fa sì che questo si complessi con le molecole d’idrogeno, dando origine a radicali sulfidrilici sgradevoli all’olfatto.

La crescita di funghi tra le dita o su tutto il piede è causata da molti fattori (umidità, tipo di lavoro svolto, stile di vita etc.), ma va considerata anche una certa predisposizione naturale: a parità di rischio espositivo, alcuni soggetti sviluppano un’infezione e altri no. Non vi è dubbio, comunque, che il principale fattore di rischio per la proliferazione di funghi sia la frequentazione di ambienti pubblici come palestre, docce e bagni turchi.

L’odore dei piedi dovuto a calze e scarpe

Tra tutti i fattori, sono le fibre sintetiche che, solitamente, creano più problemi di odore sgradevole. Se con il lavaggio le calze perdono l’odore, le scarpe ne conservano una parte, anche se non vengono indossate per molto tempo.

Sono molti i fattori che causano la macerazione della cute dei piedi, tra questi la temperatura e l’umidità dell’ambiente, il grado di permeabilità di calze e scarpe, lo stile di vita, l’attività lavorativa, etc..

Una cute macerata o poco ventilata rappresenta l’ambiente ideale per la colonizzazione di batteri.

 

Editor Karin Mosca

Prof. Marcello Monti
Dermatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies