Funghi della pelle

Specializzazione di

Che cosa sono i funghi della pelle?

I funghi della pelle, o micosi cutanee, sono microrganismi che possono determinare diverse patologie della pelle. I funghi sono sempre presenti sul derma e sull’epidermide; solitamente non arrecano danni all’organismo, se quest’ultimo riesce a proteggersi autonomamente e a prevenirne l’evoluzione.

In alcuni casi, però, questi funghi cutanei possono convertirsi in agenti patogeni, diventando pericolosi per la salute. Questo può avvenire in seguito a un indebolimento del sistema immunitario, di cui i funghi approfittano per sviluppare le proprie colonie sulla pelle; questo sviluppo micotico può quindi portare alla nascita di una malattia. È anche per questo che le infezioni micotiche sono più comuni nella stagione calda: l’umidità, il calore e la frequentazione di luoghi affollati, infatti, ne favoriscono l’incremento.

Vi sono due sottogruppi principali di micosi cutanee:

  • Superficiali (cutanee): intaccano soltanto la superficie della pelle, delle unghie e delle mucose;
  • Sottocutanee: si espandono fino al derma.

I tipi più diffusi di micosi cutanee sono i seguenti:

  • Dermafitosi: intacca le unghie, i peli e i capelli (ovvero le aree cheratinizzate);
  • Candidosi: si sviluppa sulle aree più umide del corpo umano (inguine, ascelle, tra le dita);
  • Pitiriasi versicolor: provoca la comparsa di macchie desquamative su diverse regioni, quali collo, spalle, petto, stomaco, braccia e volto.

Sintomi dei funghi della pelle

Ecco i sintomi più comuni:

  • Discromia, o alterazione nella pigmentazione della pelle (macchie di colore bianco, rosso o marrone, con i bordi squamanti e rialzati);
  • Può provocare alopecia a chiazze sul cuoio capelluto;
  • Prurito;
  • Infiammazione e irritazione.

Diagnosi per i funghi della pelle

La diagnosi avviene come segue:

  • Analisi obiettiva presso il proprio dermatologo (molto spesso è sufficiente per raggiungere una diagnosi soddisfacente);
  • Se la diagnosi obiettiva deve essere confermata, si prelevano frammenti di materiale quali squame della pelle, peli, parti di unghie per analizzarli in laboratorio;
  • Uso della lampada di Wood: quest’ultima, emettendo una luce ultravioletta, permette di individuare il tipo di fluorescenza del fungo in questione.

Quali sono le cause dei funghi della pelle?

Le cause dell’attacco micotico possono essere diverse, ma sono sempre legate all’abbassamento delle difese immunitarie:

  • Dieta errata;
  • Igiene carente;
  • Stress;
  • Calore eccessivo;
  • Sudorazione eccessiva;
  • L’uso di vestiti troppo aderenti;
  • Uso prolungato di farmaci immunosoppressori, antibiotici o a base di cortisoni;
  • Soffrire di patologie che colpiscono il sistema immunitario.

Si possono prevenire?

Di seguito elenchiamo gli accorgimenti da adottare per evitare l’insorgenza di un’infezione micotica:

  • Non condividere biancheria personale con altre persone;
  • Usare ciabatte nelle docce comuni di palestre, piscine ecc.;
  • Preferire biancheria e abiti in fibra naturale;
  • Asciugarsi con attenzione dopo essersi lavati, soprattutto per quanto riguarda le zone più umide del corpo umano;
  • Evitare l’assunzione di farmaci per tempi prolungati.

Trattamenti per i funghi della pelle

I trattamenti per questo tipo di infezione ovviamente variano a seconda del fungo in questione e del grado di irritazione. Le terapie più comuni sono:

  • Farmaci antimicotici da applicare sulla lesione;
  • Farmaci antimicotici da assumere oralmente (nel caso di funghi resistenti);
  • Farmaci a base di corticosteroidi per calmare il prurito.

A quale specialista rivolgersi?

Se si riscontrano i sintomi tipici della micosi cutanea è opportuno rivolgersi quanto prima al proprio dermatologo, che saprà seguire il paziente nella diagnosi del tipo di micosi e nel trattamento più adeguato.

Video collegati a Funghi della pelle


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies