Salute orale: l’importanza di una buona alimentazione

Autore: Prof. Leonardo Maggiolini
Pubblicato:
Editor: Sharon Campolongo

È fondamentale seguire una corretta alimentazione per mantenere il benessere e la salute del proprio cavo orale. Infatti, è noto che esistono cibi e bevande che possono favorire l’insorgenza di patologie orali a più livelli come ad esempio la carie dentale, dove gli “zuccheri” la fanno da padroni, favorendo la proliferazione di batteri capaci di “bucare” lo smalto dei nostri denti, ma ce ne sono altri che aiutano a mantenere un sorriso sano e radioso. Scopriamo insieme al team di Tiziano Odontoiatria come tenere sotto controllo la pulizia e la salute dei denti e della bocca

Quali sono gli alimenti alleati della protezione dentale?

Per mantenere una bocca forte e sana si consiglia di integrare o mantenere all’interno della propria dieta quotidiana i seguenti alimenti:

  • I cibi fibrosi sono i più sani e i meno cariogeni, dato che non si aderiscono a nessuna struttura all’interno della cavità orale;
  • La frutta fresca e le verdure crude sono altri grandi alleati per la salute orale, poiché hanno capacità di “detersione” dentale, ossia stimolano la produzione di saliva, che è molto importante per tenere sotto controllo i microrganismi del cavo orale e per realizzare un’azione pulente.

Tuttavia, è consigliabile fare attenzione a:

  • Alimenti ad alto contenuto di carboidrati e bevande ad alto contenuto di zuccheri raffinati e troppo gassate. Infatti gli zuccheri ed i loro amici, tendono a favorire la produzione degli acidi della placca e, quindi, la comparsa delle carie;
  • Assunzione di bevande o alimenti troppo freddi per evitare ipersensibilità dentale.

    ragazza che mangia una mela

     

Che ruolo ricopre la Vitamina D nella salute orale?

È noto che la Vitamina D svolge un ruolo importantissimo per lo sviluppo e la crescita delle ossa e, quindi, anche dei denti e si assimila grazie all’esposizione solare.

Pertanto, si consiglia sempre di esporsi alla luce del sole quando è possibile e non solo d’estate! Infatti, la luce del sole apporta benefici a livello sia psicologico che fisico, contrastando ansia e depressione e contribuendo alla prevenzione di malattie ed infezioni.

Come mantenere la salute orale durante la gravidanza?

Le donne in gravidanza dovranno aumentare il fabbisogno giornaliero dei nutrienti, con l’obiettivo di soddisfare i bisogni del feto.

Tuttavia, molte madri a partire dal secondo mese di gravidanza notano alterazioni delle gengive, gonfiore, arrossamenti o sanguinamento, che possono causare fastidio quando mangiano o quando si puliscono i denti. Questi sintomi sono associati alla cosiddetta gengivite da gravidanza. Ciò avviene perché durante la gravidanza aumenta il livello di ormoni, estrogeni e progesterone che provoca una maggiore sensibilità delle gengive, risultando più sensibili alla placca.

Inoltre, le nausee mattutine risultano essere un altro problema, poiché rilasciano acidi che possono erodere i denti.

Quindi, si consiglia di praticare una corretta igiene orale quotidiana, utilizzando anche un collutorio. Inoltre, è importante idratarsi molto, perché aiuta a stimolare la salivazione e a detergere i denti.

ragazza incinta che sorride

Quali sono i consigli per curare la salute orale anche in gravidanza?

Gli specialisti del Tiziano Odontoiatria Roma e Tiziano Odontoiatria Bimbi danno alcuni consigli a tutte le donne in gravidanza:

  • Pianificare tutte le cure preventivamente;
  • Realizzare una visita di controllo dall’odontoiatra durante il primo trimestre per evitare futuri problemi più gravi;
  • Sottoporsi ad una igiene professionale nelle primissime fasi e chiedere al proprio odontoiatra od igienista delle “istruzioni di igiene domiciliari” personalizzate;
  • Rivolgersi al proprio medico in caso di fastidi alle gengive, poiché potrebbe trattarsi di gengivite da gravidanza;
  • Praticare una buona igiene orale domiciliare, lavando i denti quotidianamente, senza esagerare, mettendo l’impegno massimo nel farlo correttamente almeno una volta al giorno utilizzando certamente lo spazzolino a secco, ma anche e soprattutto il filo interdentale o comunque i presidi necessari per la pulizia tra un dente e l’altro (il collutorio ed il dentifricio hanno un ruolo secondario, usare dentifrici con il minor grado abrasivo e collutori a base di disinfettanti “solo” se necessario e per limitati periodi di tempo);
  • Evitare il consumo di cibi e bevande zuccherati per non favorire l’insorgere di patologie cariogene;
  • Idratarsi molto per stimolare la salivazione.

In conclusione, l’alimentazione riflette la salute del nostro corpo, di cui la bocca è un elemento fondamentale. Quindi, bisogna prendersi cura di sé stessi per evitare situazioni spiacevoli.

Prof. Leonardo Maggiolini
Odontoiatria

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.