TDCS: il trattamento contro l’emicrania

Autore: Dott. Giorgio Dalla Volta
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Molti pazienti che soffrono di emicrania non riescono a trovare sollievo con la sola terapia farmacologica. Il Dott. Giorgio Dalla Volta, Neurologo, esperto nella terapia dell’emicrania, ci parla della TDCS, la stimolazione transcranica a corrente diretta continua, trattamento che offre risultati molto soddisfacenti e che viene eseguito presso il Centro Cefalee dell'Istituto Clinico Città di Brescia (Gruppo San Donato)

 

 

1) Dott. Dalla Volta, cos’è la TDCS?

La stimolazione transcranica a corrente diretta continua è una procedura non invasiva che oggi viene comunemente utilizzata nel trattamento di molte patologie neurologiche, soprattutto neurodegenerative, o nella terapia del dolore, in grado di modificare l’eccitabilità della corteccia cerebrale.

La TDCS viene in aiuto ai pazienti con emicrania stabilizzando la nota ipereccitabilità della corteccia cerebrale che si sa essere presente negli emicranici ed essere coinvolta nella patogenesi della malattia "emicrania".

La maggior parte dei farmaci utilizzati nella prevenzione (per esempio gli antiepilettici, come il topiramato) intervengono, infatti, nel combattere questa predisposizione che ha la corteccia cerebrale del paziente emicranico di rispondere in modo non adeguato (ipereagire) ai fattori ambientali esterni (come per esempio stress, situazioni metereologiche, modificazioni ormonali del ciclo mestruale etc.). La TDCS aiuta il farmaco in questa opera di stabilizzazione. 

 

2) In cosa consiste il trattamento TDCS?

Il trattamento dura 10 minuti e viene ripetuto 5-7 volte nel corso del mese. Si tratta di una neurostimolazione effettuata attraverso il posizionamento di 2 elettrodi sulla cute del paziente a livello del cuoio capelluto.

Non ha effetti collaterali e non ci sono controindicazioni, se non quelle di soffrire di epilessia o essere portatori di un pacemaker. È eseguibile da parte di tutti i pazienti che soffrono di emicranie leggere (episodiche) come unica terapia o, nelle forme croniche, in associazione alla terapia farmacologica.

 

3) Quali risultati si possono ottenere?

I risultati sono buoni in termini di riduzione della frequenza e della durata delle crisi emicraniche.

Durante il trattamento il paziente viene monitorato con una telecamera ad infrarossi (teletermografia) con cui si evidenziano in modo obiettivo le modificazioni termiche del pattern frontale del paziente, correlabili con "lo stato della malattia ". È, quindi, possibile indicare al paziente il grado di miglioramento in tempo reale.

Il ciclo di terapia può essere ripetuto più volte.

 

TDCs treatment: long term results in drug resistant migrainous patients, Giorgio Dalla Volta, Daniela Carli, Paola Zavarise, Fabio Antonaci, Abstracts from the 1st Joint ANIRCEF-SISC Congress Rome, Italy. 29-31 October 2015

 

Editor Karin Mosca

Dott. Giorgio Dalla Volta
Neurologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies