Blefarospasmo

Specializzazione di Oculistica

Che cos'è un blefarospasmo?

Il blefarospasmo è una contrazione involontaria e ripetitiva del muscolo orbicolare (muscolo intorno all'occhio), che può portare a posture e movimenti anomali. Di solito appare in forma graduale, aumentando poco a poco in intensità e frequenza. Una volta che inizia può continuare a intermittenza e durare alcuni giorni, quindi scomparire.

Quali sono i sintomi?

Il blefarospasmo causa alcuni sintomi caratteristici, molto fastidiosi:

  • Fascicolazioni o spasmi ripetitivi e incontrollabili alla palpebra (di solito si verificano nella palpebra superiore ma possono anche verificarsi in quella inferiore)
  • Sensibilità alla luce
  • Vista offuscata
  • Chiusura forzata degli occhi, dettata dall'intento di far scomparire il fastidio.

Cause del blefarospasmo o perché si verifica

Le cause più comuni degli spasmi muscolari delle palpebre sono: affaticamento, stress e caffeina. Le contrazioni più intense con la completa chiusura della palpebra possono essere dovute all'irritazione della superficie dell'occhio (cornea) o delle membrane che coprono l'occhio. Inoltre, altre cause possono essere:

  • Un disturbo neurologico funzionale nel sistema nervoso centrale
  • Effetti collaterali di alcuni farmaci
  • Mancanza di lubrificazione nell'occhio, che fa sì che la palpebra compia un sovrasforzo per distribuire uniformemente la scarsa lacrimazione

Si può prevenire?

Il blefarospasmo non può essere evitato, quindi è necessario rilevarlo in tempo. Inoltre, se il paziente tende a avere occhi secchi si raccomanda di applicare gocce lubrificanti, occhiali da sole o tossina botulinica, che rilassa temporaneamente i muscoli e ne previene le contrazioni. D'altra parte, è essenziale che l'oculista distingue tra il blefarospasmo o altre malattie degli occhi: patologie corneali, glaucoma o occhio secco.

Qual è il trattamento?

Il blefarospasmo scompare di solito senza trattamento: tuttavia dormire di più, assumere meno caffeina e lubrificare gli occhi con gocce sono misure che aiutano a migliorare il disturbo. Se gli spasmi non si arrestano, può essere utile la tossina botulinica. È anche molto importante proteggere gli occhi con occhiali da sole. Infine, si può ricorrere anche alla chirurgia: la miectomia del muscolo orbicolare e muscolatura depressiva consiste nell'estrazione parziale o totale delle fibre di uno dei muscoli della palpebra superiore, per far sì che questa smetta di serrarsi in modo spasmodico.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies