Densitometria

Specializzazione di Radiologia

Che cos’è la densitometria?

La densitometria ossea indica delle speciali tecniche di scansione utilizzate per visualizzare la struttura ossea e per analizzare la densità minerale ossea (DMO). A differenza delle altre tecniche radiografiche la densitometria si concentra sulla quantificazione della massa ossea, con un tempo di scansione più breve e risultati più precisi, consentendo ai medici di monitorare la perdita ossea nei pazienti. Il metodo standard per effettuare una densitometria ossea è l’assorbimetria a raggi X a doppia energia (Dual-Energy X-ray Absorptiometry, DEXA/DXA).

In cosa consiste la densitometria ossea?

La densitometria consiste nell’emissione di brevi impulsi di radiazione attraverso il paziente allo scopo di creare un’immagine dell’interno del corpo. Le ossa assorbono parte di tale radiazione e la quantità assorbita riflette la densità ossea, che risulterà visibile nell’immagine.

Le prime tecniche di densitometria, come l’assorbimetria a fotone singolo e successivamente l’assorbimetria a fotone doppio, utilizzavano rispettivamente lo iodio-125 e il gadolinio-147, mentre le moderne scansioni DXA utilizzano raggi X a basso dosaggio.

Perché si esegue la densitometria?

Il principale impiego della DEXA è quello di diagnosticare e monitorare il progresso e/o il trattamento dell’osteoporosi. L’osso viene costantemente riassorbito e formato nuovamente dall’organismo, ma con l’avanzare dell’età il ritmo a cui viene riassorbito supera il ritmo a cui viene formato, mentre varie condizioni o circostanze possono far aumentare la velocità di tale riassorbimento. L’osteoporosi è il risultato di questo processo: una condizione in cui le cavità presenti nelle ossa si allargano sempre di più e le ossa, di conseguenza, diventano più fragili.

Preparazione per la densitometria ossea

Come per la maggior parte delle radiografie la preparazione necessaria è minima o nulla. Prima di eseguire la scansione DXA è necessario rimuovere i gioielli ed è consigliabile indossare abiti comodi e larghi. Non vanno assunti integratori di calcio nelle 24 ore precedenti l’esame ed è necessario informare il medico e il tecnico se recentemente ci si è sottoposti ad un esame con materiale di contrasto (per es. per una TC), con un radioisotopo o con bario. Vanno inoltre informati in caso di potenziale gravidanza.

Cosa si prova durante l’esame?

Le scansioni densitometriche sono rapide e indolori. Normalmente il paziente si distende su un tavolo d’esame con il generatore di raggi X sotto di sé e il generatore di immagini sopra. Se viene eseguita una scansione del tronco, al fine di evitare che le immagini risultino offuscate, al paziente verrà chiesto di rimanere immobile e di trattenere il respiro per alcuni secondi. I pazienti potrebbero doversi sottoporre a scansioni di controllo successive dopo alcuni mesi o anni al fine di monitorarne i progressi.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies