Edema linfatico

Specializzazione di Chirurgia plastica e estetica

L'edema linfatico è un accumulo eccessivo di una proteina chiamata linfa in un arto, causata da una alterazione del sistema linfatico (il sistema immunitario che aiuta a combattere infezioni e malattie). L'accumulo di questa sostanza nei tessuti produce edema e gonfiore cronico in una o più parti del corpo, soprattutto sulle braccia e sulle gambe. Esistono diversi fattori che possono causare un edema linfatico, come infezioni o malattie congenite, ma la causa più comune è la rimozione dei nodi linfatici per il trattamento dei pazienti con cancro al seno, che causa gonfiore delle braccia e disabilità. Attualmente, esistono due procedure di chirurgia dell’edema linfatico che curano con successo la patologia: l’anastomosi Linfonodo-Venosa (LNVA) e l’autotrapianto segmentale di Linfatico (SLAT). La prima tecnica consiste nell’asportazione della linfa sana con vasi sanguigni di altre parti del corpo, come l’area inguinale. In questo modo, i vasi trasferiti creano un nuovo sistema di drenaggio e riducono la linfa accumulata. D’altra parte, l’autotrapianto segmentale linfatico consiste nell’unione dei vasi linfatici superficiali con le vene sottocutanee dell’arto colpito. In questo modo, è possibile deviare la linfa nella vene e, dunque, scaricare la zona dove si è accumulato il linfedema. 

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies