Elastosonografia

Specializzazione di Oncologia

Che cos’è l’elastosonografia?

L’elastosonografia è un’indagine clinica con cui si misura l’elasticità dei tessuti o degli organi. Il macchinario è in grado di rilevare noduli o formazioni anomale valutando il modo in cui i tessuti duri e molli vengono compressi.

In cosa consiste?

L’elastosonografia valuta l’elasticità di parti di tessuti molli o duri paragonandola con l’elasticità delle aree circostanti per riconoscere formazioni tumorali sia benigne che maligne. È in grado di riconoscere noduli di dimensione anche inferiore ai 20 mm. Durante la procedura lo specialista utilizza un ecografo connesso ad un macchinario che invia impulsi attraverso i tessuti e registra il risultato con una scala di colori nel medesimo momenti in cui viene ricevuto. L’esame può essere eseguito a mano libera dallo specialista o attraverso la macchina, il cui vantaggio è l’utilizzo di una fonte di energia maggiore. Il risultato ottenuto sarà dato dal paragone tra l’immagine in radiofrequenza prima e dopo il passaggio del dispositivo, risultato che si esprime con una scala cromatica nella quale al blu corrispondono formazioni tumorali dure e probabilmente maligne, al rosso-verde noduli più soffici, solitamente benigni.

Perché si esegue?

L’elastosonografia, che svolge una funzione analoga alla palpazione manuale, ma con più precisione, è particolarmente utile nell’analisi di tessuti omogenei ed elastici. Il suo impiego si prescrive per la diagnosi di:

  • Tumori alla mammella, alla tiroide, al fegato, ai testicoli
  • Rigonfiamenti sospetti ai linfonodi
  • Grado di Cirrosi nei pazienti epatopatici

È un’indagine particolarmente utile poiché è in grado di diagnosticare queste patologie in maniera indubbia ed effettiva, evitando al paziente esami più invasivi come la biopsia, che potrebbero dover essere ripetuti più volte.

Preparazione all’elastosonografia

Non sono necessarie particolari attenzioni prima dell’esecuzione dell’esame. Lo specialista fara accomodare il paziente sul lettino, stenderà il gel sul dispositivo e passerà lo stesso sull’area da analizzare.

Cosa si prova durante l’esame?

Il processo non è né doloroso né invasivo per il paziente ed è di rapida esecuzione. Al termine dell’indagine il paziente potrà tornare alle sue attività non appena terminato l’esame.

Video collegati a Elastosonografia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies