Esame vestibolare

Specializzazione di Otorinolaringoiatria

Che cos’è l’esame vestibolare?

L’esame vestibolare consiste in una serie di test per controllare il funzionamento della regione vestibolare (equilibrio) dell’orecchio interno. Il sistema vestibolare e gli occhi collaborano al mantenimento dell’equilibrio garantendo una visione chiara quando la testa è in movimento. Ciò è noto con il nome di riflesso vestibolo-oculare (Vestibular-Ocular Reflex, VOR). Le persone che lamentano vertigini spesso si sottopongono all’esame vestibolare.

In cosa consiste?

L’esame vestibolare spesso utilizza apparecchiature speciali che monitorano i movimenti normali e anomali degli occhi mentre la regione vestibolare dell’orecchio interno viene stimolata.

Esistono diversi tipi di esame vestibolare, tra cui:

  • Elettronistagmografia (ENG)
  • Elettrococleografia (ECoG)
  • Test rotatori
  • Video test impulsivo del capo (video Head Impulse Test, vHIT)
  • Potenziali evocati miogenici vestibolari (Vestibular Evoked Myogenic Potentials, VEMP)

Perché si esegue?

L’esame vestibolare serve a controllare il funzionamento della regione vestibolare dell’orecchio interno. Se i test ne confermano il corretto funzionamento significa che i sintomi, come le vertigini, possono essere attribuiti ad altre cause, tra cui disturbi neurologici, bassa pressione arteriosa o problemi psicologici. Tuttavia, escludere i problemi all’orecchio interno è il primo passo che può far risparmiare tempo nell’esecuzione di altri test costosi che richiedono molto tempo.

Preparazione per l’esame vestibolare

Ai pazienti si consiglia di indossare indumenti non aderenti il giorno dell’esame e di evitare di truccarsi.

Nelle 48 ore precedenti è necessario evitare quanto segue:

  • alcol
  • farmaci per nausea e vertigini
  • sonniferi
  • rimedi per l’influenza
  • antidolorifici da banco

Cosa si prova durante l’esame vestibolare?

ENG:

  • Questo test misura il movimento involontario degli occhi (nistagmo) mentre l’equilibrio del soggetto viene stimolato.
  • I movimenti oculari vengono misurati mediante un sistema video a infrarossi.

ECoG:

  • Questo test misura la risposta ai suoni del sistema nervoso.
  • Un auricolare riproduce dei suoni nell’orecchio mentre un elettrodo misura la risposta.

Test rotatori:

  • Valutano il modo in cui gli occhi e l’orecchio interno collaborano.
  • Vengono utilizzati video occhiali o elettrodi per misurare i movimenti oculari.
  • Si possono effettuare mediante autorotazione del capo, sedia girevole computerizzata o test di screening.

vHIT:

  • Occhiali speciali monitorano i movimenti oculari con una telecamera.
  • Vengono valutati i piccoli e rapidi movimenti del capo (il riflesso vestibolo-oculare).

VEMP:

  • Controlla il corretto funzionamento di particolari organi e nervi vestibolari.
  • Le risposte vengono misurate nei muscoli del collo e intorno agli occhi.
  • Vengono utilizzati elettrodi cutanei adesivi.
  • Vengono riprodotti dei suoni per alcuni secondi e gli elettrodi registrano la risposta vestibolare.

Significato di risultati anomali

Se si riscontra che il sistema vestibolare funziona bene, vengono eseguiti altri test per stabilire la causa delle vertigini del paziente. Potrebbe trattarsi di una risonanza magnetica (RM), di un esame della pressione arteriosa o di una valutazione psicologica.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies