Infezione urinaria bambini

Specializzazione di Nefrologia

Cos’è l’infezione urinaria nei bambini?

L’infezione urinaria è causata dalla presenza di batteri nelle urine, in seguito a un’infezione dell’uretra, del rene, della vescica o della prostata. Quest’infezione si manifesta di solito intorno ai tre anni ed è più frequente nelle bambine. I bambini non circoncisi corrono un rischio più alto di infezione, prima di compiere un anno di età.

Prognosi della malattia

Nella maggior parte dei casi, l’infezione si cura seguendo il trattamento adeguato e prevenendo le infezioni ripetute. Se l’infezione si estende fino ai reni (pielonefrite) può essere più grave, soprattutto se si presenta ripetutamente, poiché può essere il segnale di un danno cronico.

Sintomi dell’infezione urinaria nei bambini

Sebbene possa accadere che non vi siano sintomi, il bambino affetto potrebbe avere mancanza di appetito, febbre o vomito. Nella maggior parte dei casi, soltanto la vescica è coinvolta e i sintomi possono essere:

  • Sangue nell’urina o urina torbida
  • Cattivo odore oppure urina con odore molto forte
  • Dolore o bruciore durante la minzione
  • Necessità frequente di urinare
  • Malessere
  • Pressione o dolore nella parte inferiore del bacino o nella parte bassa della schiena
  • Bambini che, nonostante abbiano già superato quella fase, bagnano il letto

Se l’infezione è arrivata ai reni si riscontrano i seguenti sintomi:

  • Brividi
  • Febbre
  • Vomito e nausea
  • Dolore laterale al costato o alla schiena
  • Forte dolore nella zona addominale
  • Pelle calda o arrossata

Quali sono le cause dell’infezione urinaria?

Le infezioni del tratto urinario possono verificarsi quando dei batteri entrano nella vescica o nei reni. Questi batteri sono comuni nella pelle intorno all’ano o vicino alla vagina.
Normalmente, non vi sono batteri nelle vie urinarie, tuttavia esistono diversi fattori che possono favorire l’entrata o la permanenza di questi nel tratto urinario:

  • Reflusso vescico-ureterale: una patologia che di solito si manifesta alla nascita e che fa sì che l’urina fluisca indietro verso gli ureteri e i reni.
  • Patologie cerebrali o del sistema nervoso che rendono difficile lo svuotamento della vescica.
  • Bagni con la schiuma.
  • Indossare indumenti troppo stretti.
  • Minzione insufficiente durante il giorno.
  • Lavarsi in maniera scorretta (bambine): se dopo essere andate al bagno, ci si lava dietro, vicino all’ano, con un movimento che va dall’ano alla vagina, si possono far arrivare i batteri fino all’apertura da cui esce l’urina.
  • Cambiamenti o anomalie congenite nella struttura del tratto urinario.

Si può prevenire?

Alcune misure che si possono adottare per prevenire le infezioni urinarie sono:

  • Fare in modo che il bambino indossi delle mutandine e dei vestiti comodi.
  • Fare in modo che beva più liquidi
  • Evitare i bagni con molta schiuma
  • Assicurarsi che l’area dei genitali del bambino sia sempre pulita, e che si lavi sempre partendo da davanti.
  • Insegnare al bambino ad andare in bagno diverse volte al giorno e a non trattenere l’urina.

Trattamenti per l’infezione urinaria

È importante somministrare un trattamento veloce, mediante antibiotici, per proteggere i reni del bambino. Una volta identificato il giusto trattamento, il bambino deve bere molti liquidi. Il trattamento varierà a seconda dell’età del bambino:

  • In molti casi, i bambini più piccoli saranno ricoverati e gli saranno somministrati antibiotici iniettati in vena.
  • Nei bambini più grandi gli antibiotici saranno assunti per via orale.
  • Questo trattamento può durare diversi mesi e, in alcuni casi, una volta terminati, può essere necessario effettuare un altro esame delle urine per assicurarsi che non vi siano ancora batteri nella vescica.

A quale specialista rivolgersi?

Le infezioni urinarie nei bambini sono trattate da un nefrologo infantile, da un pediatra o da un urologo infantile.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies