Ematuria

Specializzazione di Nefrologia

Cos’è l’ematuria?

Si tratta della presenza di globuli rossi nell’urina. Questi globuli possono provenire dal rene (organo dove si forma l’urina) o da qualche altra zona del tratto urinario. Quest’ultimo include gli ureteri, la vescica, la prostata (negli uomini) e l’uretra. Il più delle volte l’ematuria non costituisce una minaccia per la vita. Tuttavia, è bene investigare la causa scatenante poiché, in alcuni casi, essa origina da una patologia grave.
Vi sono due tipi di ematuria:

  • Macroscopica: il sangue è visibile ad occhio nudo, poiché l’urina risulta di colore rosa, rossiccio o marrone. Se si vede del sangue nell’urina, rivolgersi immediatamente a un medico.
  • Microscopica: l’urina è di un colore normale, ma, se vista al microscopio, si nota un numero crescente di globuli rossi. Ciò viene riscontrato in seguito a un comune esame delle urine.

Sintomi del sangue nell’urina (ematuria)

Come è stato detto in precedenza, l’ematuria macroscopica produce l’urina di colore rosa, rossiccio o marrone. Ciò è dovuto alla presenza di globuli rossi. Con una piccola quantità di sangue, l’urina si colora di rosso e il sanguinamento non provoca dolore. Espellere coaguli sanguigni con l’urina, invece, può essere molto doloroso. In linea di massima, l’urina con sangue non è accompagnata da nessun altro sintomo.

Quali sono le cause del sangue nell’urina? (ematuria)

Si può prevenire?

In molti casi non è possibile prevenire l’ematuria, sebbene vi siano degli accorgimenti che aiutano a ridurre il rischio di soffrire di alcune patologie da cui essa può avere origine. Le patologie coinvolte sono le seguenti:

  • Infezioni del tratto urinario: per ridurre il rischio bisogna cercare di assumere una quantità sufficiente di liquidi, urinare quando è necessario e fare una pulizia delle vie urinarie che vada dalla parte anteriore a quella posteriore (per le donne).
  • Calcoli renali: assumere liquidi a sufficienza e limitare il consumo di sale e proteine.
  • Cancro della vescica: assumere una quantità sufficiente di liquidi, smettere di fumare ed evitare l’esposizione ad agenti chimici.
  • Cancro del rene: smettere di fumare, mantenere un peso sano e seguire una dieta sana.

Trattamenti per l’ematuria

A seconda della patologia all’origine dell’ematuria, il trattamento può consistere nell’assunzione di antibiotici per estirpare l’infezione dalle vie urinarie, provare ad assumere un farmaco per ridurre una prostata ingrossata, o eseguire una terapia con onde d’urto per dissolvere i calcoli renali o della vescica. In un secondo momento, si dovrà procedere con un monitoraggio per assicurarsi che non vi sia più sangue nell’urina. In alcuni casi non è necessario alcun trattamento.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies