Lesioni personali

Specializzazione di Medicina Legale

Cosa sono le lesioni personali?

Il Codice Penale definisce la lesione personale come un delitto in cui la lesione alla persona fa insorgere una malattia fisica o psichica. Le lesioni personali possono essere così classificate:

  • Lesione dolosa, ovvero provocata con piena coscienza e intenzionalità. Può essere lievissima (se la malattia si risolve entro 20 giorni), lieve (se si risolve entro i 40 giorni), grave (se si risolve oltre i 40 giorni) e gravissima (se la malattia è certamente o probabilmente non sanabile);
  • Lesione colposa, ovvero non provocato con la volontà di nuocere, ma per negligenza, imprudenza o inosservanza delle leggi. Viene classificata in semplice (malattia che si risolve entro i 40 giorni), grave (malattia che si risolve in più di 40 giorni) e gravissima (se la malattia è certamente o probabilmente insanabile).

Il giudizio delle lesioni personali

Il giudizio sulla durata della malattia provocata da lesioni personali viene formulata a guarigione avvenuta e si basa su tutta la documentazione sanitaria portata come prova dalla persona lesionata. Se le certificazioni presentate non sono considerate attendibili, si farà riferimento al tempo medio di guarigione di pazienti con stesse lesioni iniziali.

La differenza tra lesioni personali e percosse

Il reato di lesioni personali comporta l’insorgenza di una patologia come conseguenza di tali lesioni, a differenza del reato di percosse, che non prevede l’insorgenza di una malattia fisica o psichica nella vittima. In ogni caso per le lesioni personali, l’azione violenta compiuta e la malattia devono essere collegate da un nesso di causalità.

A quale specialista rivolgersi?

Per la certificazione e consulenza delle lesioni personali, ci si deve rivolgere ad uno specialista in Medicina Legale.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies