Mediazione familiare

Specializzazione di Psicologia

Cos'è la mediazione familiare?

La mediazione familiare è una procedura di gestione dei conflitti che originano all'interno di un nucleo familiare. È condotta dalla figura di un mediatore, un professionista imparziale specializzato in questo genere di crisi (psicologo, assistente sociale …) e ha come obiettivo la presa di decisioni consensuali e accordi equanimi a beneficio di tutte le parti coinvolte. Il mediatore quindi offre assistenza e guida a tutti i membri colpiti dalla crisi familiare, facilita il dialogo e la comunicazione tra questi al fine di ottenere una negoziazione armoniosa ed equilibrata, prestando attenzione a non danneggiare emotivamente i membri più fragili della famiglia, come i bambini.

Perché si ricorre alla mediazione familiare?

Ci si rivolge a un esperto in mediazione familiare per risolvere conflitti derivanti da:

  • Disaccordi genitoriali a seguito di un divorzio, riguardanti l'educazione del bambino o dove e con chi andrà a vivere;
  • Problemi tra genitori e figli;
  • Discordie tra fratelli per la cura della famiglia;
  • Contatto tra nonni e nipoti;
  • Discussioni familiari per questioni economiche;
  • Controversie familiari per questioni di lavoro di famiglia;
  • Problemi di comunicazione tra i membri della famiglia;
  • Temi riguardanti l'adozione e l'accoglienza.

La mediazione può intervenire sia all'inizio della disputa che in una qualsiasi delle sue fasi, anche dopo che l'eventuale processo giudiziario è avviato.

In che consiste la mediazione familiare?

La risoluzione dei conflitti attraverso la mediazione familiare si basa sul potenziamento delle capacità di prendere posizione da parte degli interessati, sempre favorendo toni conciliatori. In una prima sessione si descrive cos'è la mediazione, si stabiliscono i problemi da risolvere e ci si accorda sulle informazioni necessarie che le parti dovranno fornire. Nelle sessioni successive ci si può rivolgere all'opinione di esperti, come periti, avvocati, psicologi. Nelle varie sessioni, si discutono i diversi argomenti in causa con gli interessati che espongono il proprio punto di vista, si sviluppano le diverse opzioni percorribili, si formula una negoziazione assistita e si tenta di raggiungere degli accordi tra le parti. 

Preparazione per la mediazione familiare

Prima di rivolgersi al mediatore familiare è importante che entrambe le parti siano consapevoli del percorso che stanno per intraprendere e che lo facciano volontariamente, o in caso contrario sarà difficile raggiungere una qualche forma di accordo. È importante che gli interessati siano chiari sui problemi che intendono risolvere, nonché sulle informazioni che possono fornire su di loro e sulle opzioni che propongono.

Cura dopo l'intervento

Dopo l'intervento di mediazione, è importante raggiungere un accordo e stipulare un contratto contenente gli accordi presi. In tal modo, entrambe le parti sono obbligate a rispettare il contratto, purché vengano soddisfi tutti i requisiti di forma.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies