Rx cranio

Specializzazione di Radiologia

Che cos’è la RX del cranio?

La radiografia del cranio è un esame che si serve di raggi X ed è in grado di distinguere le ossa del cranio dai tessuti molli. Questa procedura è utile per individuare malattie a livello encefalico.

In cosa consiste?

La durata di questo esame è di circa 10 minuti. Il paziente è seduto o in posizione prona e dovrà cambiare la propria posizione seguendo le indicazioni dello specialista (le posizioni possono variare a seconda della patologia in esame, delle necessità diagnostiche e dei sintomi lamentati dal paziente).

Perché si esegue?

La radiografia del cranio viene generalmente richiesta:

  • Per individuare e valutare l’entità di eventuali fratture, traumi o lesioni del cranio
  • In caso di sospetta malformazione
  • Per individuare anomalie congenite o del SNC
  • In caso di sospetto di tumori ipofisari o disturbi metabolici ed endocrini
  • In caso di insufficienza respiratoria
  • Per identificare eventuali calcificazioni cerebrali

Inoltre, è utile per lo studio di patologie dei seni paranasali come calcificazioni endocraniche o sinusiti.

Preparazione per la RX del cranio?

Questa procedura non prevede particolari norme di preparazione: non è vietata l’assunzione di alimenti o liquidi né la sospensione di farmaci. L’unico accorgimento da prendere è quello di rimuovere tutti gli oggetti metallici dal corpo che potrebbero interferire con la qualità delle immagini che vengono estrapolate durante l’esame.

Cosa si prova durante l’esame?

La radiografia del cranio non è un esame fastidioso né doloroso. Dato che è previsto l’utilizzo di radiazioni ionizzanti, il paziente dovrà però essere in possesso di una prescrizione medica.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies