Vaso-vasostomia

Specializzazione di Andrologia

Che cos’è la vaso-vasostomia?

La vaso-vasostomia è una procedura microchirurgica che consente di annullare una vasectomia.

La vasectomia è un metodo di contraccezione permanente. Si tratta di una procedura chirurgica che impedisce allo sperma di muoversi dai testicoli al pene, rendendogli impossibile l’ingresso nel corpo femminile durante il rapporto sessuale e prevenendo in tal modo gravidanze potenziali. Tale risultato si ottiene recidendo, bloccando o legando i dotti deferenti: i canali che trasportano lo sperma dai testicoli in cui viene prodotto.

La vaso-vasostomia annulla tale processo ricollegando o sbloccando i dotti deferenti per consentire allo sperma di poter passare nuovamente.

Perché si esegue?

Le vaso-vasostomie vengono eseguite per cercare di ripristinare la fertilità. Mentre la vasectomia tradizionale viene eseguita per evitare delle gravidanze future, la vaso-vasostomia può rappresentare un’opzione per quegli uomini che hanno cambiato idea, magari perché insieme alla compagna desiderano ora avere un figlio oppure perché il paziente nel frattempo ha iniziato una relazione con un’altra donna ed entrambi desiderano creare una famiglia.

Le vaso-vasostomie sono in grado di ripristinare la fertilità in alcuni casi, ma non in tutti. Più lungo è il tempo trascorso tra la vasectomia e la procedura inversa, minore è la probabilità di successo. Questo perché il corpo tende a sviluppare anticorpi anti-spermatozoi dopo una vasectomia, che si ritiene abbassino la motilità dello sperma.

Altri potenziali ostacoli alla gravidanza dopo una vasectomia e la successiva vaso-vasostomia includono le occlusioni dei dotti deferenti ed eventuali fattori inerenti alla compagna.

In cosa consiste?

Prima di eseguire una vaso-vasostomia il chirurgo esamina al microscopio il fluido dei dotti per verificare che sia di buona qualità; cosa che appare evidente se il fluido è trasparente e contiene spermatozoi sani e completamente formati. La procedura ha maggiori probabilità di ripristinare la fertilità se viene riscontrato che gli spermatozoi sono mobili.

Preparazione per la vaso-vasostomia

Il paziente viene sottoposto ad anestesia generale. In alcuni casi l’intervento può essere eseguito in anestesia locale, per esempio con un’epidurale. Il chirurgo urologo accede quindi allo scroto e ricollega le estremità recise dei dotti deferenti, avendo cura di garantire la presenza di un buon afflusso di sangue e che le suture siano impermeabili. Qualora le suture siano troppo grandi e il contatto non sia impermeabile, la vaso-vasostomia potrebbe non funzionare.

Trattamenti alternativi

Un altro tipo di procedura per annullare la vasectomia è la vasoepididimostomia, che è più complicata di una vaso-vasostomia a livello tecnico e che prevede il collegamento del dotto deferente reciso direttamente all’epididimo (il canale che collega il testicolo al dotto deferente, dove vengono immagazzinati gli spermatozoi immaturi fino al momento in cui non sviluppano la capacità di nuotare e di fecondare l’ovulo).

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies