Vigoressia

Specializzazione di Psicologia

Che cos’è la vigoressia?

La vigoressia, conosciuta anche anoressia riversa o bigoressia, è un disturbo dell’alimentazione come l’anoressia nervosa o la bulimia, ma differisce da queste ultime perché l’ossessione riguarda la massa muscolare e la continua ricerca di una forma fisica perfetta. Più comune nei maschi, questa patologia porta il soggetto a tralasciare gli aspetti quotidiani della vita, dedicando interamente il proprio tempo al controllo del peso attraverso continui esercizi fisici e un’alimentazione ferrea. A volte questo disturbo può portare anche a fare uso di farmaci per aumentare il tono muscolare.

Sintomi della vigoressia

Nei pazienti soggetti da vigoressia, la ricerca della forma fisica perfetta non trova mai realizzazione: non importano i risultato che si raggiungono, perché la persona sarà sempre insoddisfatta e li considererà sempre inferiori a quanto voleva ottenere. I sintomi più comuni che caratterizzano questa patologia sono: 

  • Osservarsi costantemente allo specchio
  • Paragonare il proprio fisico con quello altrui
  • Sensazione di stress se si salta un allenamento o uno dei frequenti pasti a cui ci si sottopone
  • Preoccupazione costante di assumere la corretta quantità di proteine giornaliere
  • Trascurare le relazioni (familiari e amichevoli), lo studio o il lavoro
  • Pensare solo ad allenarsi

Diagnosi per la vigoressia

La diagnosi per la vigoressia avviene con l’osservazione di quattro comportamenti che sono tipici della malattia:

  1. L’esercizio fisico e l’attenzione all’alimentazione sono la priorità della vita quotidiana;
  2. Il soggetto non mostra il corpo ad altre persone per la paura di non essere abbastanza atletico o magro e ciò gli provoca stati d’ansia, di stress e di disagio;
  3. L’ossessione per la muscolatura e l’allenamento portano il soggetto ad isolarsi, a perdere il lavoro…;
  4. Il soggetto continua nelle sue pratiche sempre, anche in caso di infortunio, e fa uso di anabolizzanti;

Perché si possa diagnosticare la vigoressia è sufficiente che si manifestino anche solo due di questi comportamenti.

Quali sono le cause della vigoressia

Le pressioni socio-culturali sul fisico maschile e femminile inducono le persone ad avere complessi di inferiorità e sono sempre più numerosi i soggetti che soffrono di diversi disturbi alimentari, tra cui la vigoressia, di cui statisticamente gli uomini tra i 25 e i 35 anni sono più a rischio.

Trattamenti per la vigoressia

Chi soffre di vigoressia deve rivolgersi ad un esperto e deve essere supportato da amici e familiari, che lo aiuteranno prima, durante e dopo il percorso psicoterapeutico. La guarigione passa attraverso il riconoscere e l’accettare la propria condizione, l’imparare a conoscere i propri comportamenti e identificare le cause per prevenire future ricadute. 

A quale specialista rivolgersi?

Per la vigoressia bisogna rivolgersi ad uno Psicologo o uno Psicoterapeuta.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies