Dott. Gregorio Lo Giudice

Oculista a Palermo

Dott. Gregorio Lo Giudice esperto in:

Perché è un dottore di prim'ordine

Il Dott. Gregorio Lo Giudice si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 2008, conseguendo la Specializzazione in Oftalmologia nel 2014 presso l’Università degli Studi di Catania. Inoltre, ha ottenuto un Master di II livello in Medicina Legale nel 2014 presso l’Università degli Studi di Messina. Oggi, è anche Consulente Tecnico d’Ufficio presso alcuni Tribunali in Sicilia.

Dopo essersi specializzato, comincia la sua attività professionale presso il Presidio Ospedaliero Villa Sofia CTO di Palermo, centro in cui migliora il trattamento chirurgico relativo a cataratta e retina.
Durante gli anni perfeziona la sua competenza nell’ambito del trattamento delle patologie oculari gravi nei bambini nati prematuri, come la retinopatia del prematuro (ROP).

Impegno professionale e costante, cura del paziente e passione stanno alla base della sua attività giornaliera, motivo per cui, presso il proprio studio, grazie all’utilizzo di tecnologie, materiali e strumenti sempre più sofisticati riesce ad offrire un servizio eccellente.

In ambito chirurgico i campi di suo maggiore interesse sono: miopia, presbiopia, astigmatismo chirurgia refrattiva, cataratta e in generale tutti i difetti refrattivi.

Il Dott. Lo Giudice è uno specialista nella chirurgia vitreo-retinica, ambito nel quale, grazie all’ausilio di tecniche e di strumenti all’avanguardia, garantisce al paziente un post-operatorio indolore e più rapido, soprattutto per gli interventi relativi al distacco della retina e alle patologie maculari (foro maculare, pucker maculare).

Inoltre, è esperto nella diagnosi e nel trattamento della Sindrome dell’occhio secco, una condizione complessa e, spesso, sottovalutata.

Patologie, Esami e Trattamenti

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.