Cellulite: contrastala con lo stile di vita!

Autore: Dott. Luca Cravero
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

La cellulite è sicuramente uno degli inestetismi estetici più odiati dalle donne. Stress, un’alimentazione scorretta e una vita sedentaria possono favorirne l’accumulo. Il Dott. Luca Cravero, specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica a Torino, ci regala degli utili consigli da seguire quotidianamente per contrastare la cellulite ed avere un corpo più tonico

 

 

1) Che cos’è la cellulite?

La cellulite, detta tecnicamente Pannicolopatia Edemo Fibro Sclerotica, non è altro che una modificazione del tessuto connettivale adiposo, ossia il grasso sottocutaneo, che produce l’ipertrofia delle cellule. Negli spazi interstiziali, poi, si presenta contemporaneamente un accumulo di liquidi e tossine metaboliche.

 

2) Quali fattori favoriscono la formazione della cellulite?

Sicuramente c’è una predisposizione genetica alla cellulite, ma lo stile di vita ha un ruolo importantissimo per quanto riguarda l’aggravarsi dell’inestetismo.

Il fattore più importante è l’alimentazione scorretta. Le abitudini alimentari scorrette, gli alimenti ipercalorici, l'eccesso di carboidrati o di sali aggiunti stimolano fin dalla giovane età la formazione di cellulite.

Importante è tenere sotto controllo il peso. Quando introduciamo calorie in eccesso il fegato è costretto a lavorare più del dovuto, non riesce a smaltire le tossine, che si depositano negli spazi intercellulari. Bere molta acqua può aiutare a disintossicarsi, ma spesso, senza neanche accorgercene, non assumiamo liquidi per ore.

Altro fattore incisivo nella formazione della cellulite è la ridotta attività fisica. Grazie al movimento, il corpo brucia i grassi, stimola la circolazione linfatica e sanguigna ed attiva il metabolismo.

Lo stress, poi, influenza negativamente le normali funzioni dell’ipotalamo, la struttura situata alla base del cranio che regola l’equilibrio neurovegetativo. Lo stress elevato modifica il rilascio di ormoni, ad esempio aumenta i livelli di cortisolo nel sangue che provoca insonnia e irritabilità, aumenta la ritenzione idrica e la sensazione di fame.

Attenzione anche all’abbigliamento: indossare scarpe troppo strette o con il tacco troppo alto per molte ore al giorno può ostacolare la naturale circolazione del sangue e favorire la formazione della cellulite.

Infine, ma questa è una regola generale, bisogna ricordarsi che tutti gli eccessi fanno male: alcolici, caffè e fumo in eccesso fanno male alla salute e alla bellezza!

 

3) Come si contrasta la cellulite?

La cellulite può essere contrastata cambiando le proprie abitudini quotidiane e adottando uno stile di vita più salutare:

  • Mangiare frutta e verdura ed assumere pochi zuccheri. Occorre ridurre i grassi animali, i fritti, i cibi conservati e salati.
  • Controllare che nella propria dieta vi sia un adeguato apporto proteico e, se necessario, aumentare le proteine di origine vegetale: un adeguato apporto proteico, infatti, favorisce il richiamo dei liquidi presenti in eccesso nel tessuto sottocutaneo all'interno dei vasi sanguigni, in modo che possano essere eliminati con i reni.
  • Bere tanta acqua (meglio se con basso residuo fisso); evitare bibite zuccherate o gassate.
  • Alla sera, sorseggiare una tisana depurativa aiuta ad ottenere un effetto rilassante e disintossicante.
  • Ridurre gli eccessi di alcol e caffè.
  • Smettere di fumare.
  • Fare attività fisica con costanza. Vanno preferite le attività che prevedono un lavoro cardiovascolare per aiutare l’organismo a bruciare i grassi in eccesso, come nuoto e acquagym, cardiofitness e bicicletta, ma anche passeggiate a passo sostenuto (almeno 30 minuti). Lo sport, inoltre, aiuta a eliminare lo stress.

 

Editor Karin Mosca

Dott. Luca Cravero
Chirurgia plastica e estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies