Che cos'è l'enfisema polmonare

Che cos'è l'enfisema polmonare

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 12/08/2018
Editor: Top Doctors®

I migliori esperti in Pneumologia e Malattie Respiratorie ci parlano dell’enfisema polmonare (chiamato anche EPOC -Broncopneumopatia cronica ostruttiva), dei sintomi che presenta e di come diagnosticarlo.

 

Che cos’è l’enfisema polmonare?

L’enfisema polmonare è un infezione cronica e progressiva che consiste in un ostruzione dei bronchi, causata dal brutto vizio del tabacco.

In sintesi, è possibile dire che il polmone è costituito da due compartimenti:

 

  1. I bronchi, che, a partire dalla trachea, si biforcano, fino a più di 20 volte e con un diametro sempre più fino. La loro funzione è quella di una “tuberia” per il trasporto dell’aria.
  2. Gli alveoli, cioè milioni di microscopiche unità sferiche con pareti molto fine-più fine della carta velina-, la cui funzione è quella di filtrare l’ossigeno fino ai capillari (delle microscopiche ramificazioni della circolazione polmonare).

 

I componenti del tabacco, essendo tossici, causano l’infiammazione e la rottura della parete degli alveoli. Di conseguenza, la superfice del filtro diminuisce, ed il trasporto di ossigeno si riduce. Questa condizione di conosce come enfisema polmonare.

Il sintomo principale è una sensazione di mancanza di respiro, soprattutto quando si salgono le scale o si corre.

 

Diagnosi dell’enfisema polmonare

È possibile effettuare una corretta diagnosi dell’enfisema polmonare con:

 

  1. Test di laboratorio sulla funzione respiratoria: spirometria, ossimetria, test con broncodilatatore, pletismografia e diffusione alveolo capillare del monossido di carbonio (DLCO).
  2. TAC del torace: si effettua perché la radiografia è poco affidabile. Grazie alle ricostruzioni tridimensionali della TAC, sappiamo che l’enfisema suole avere origine nella parte superiore dei polmoni, per poi scendere. L’enfisema, all’inizio, è solo un avvertimento: bisogna smettere immediatamente di fumare per evitare complicazioni. Maggiore è la quantità di tabacco accumulato, maggiore sarà l’enfisema.

 

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (EPOC)

L’enfisema è una probabile causa di cancro ai polmoni. Fa parte di una sindrome detta broncopneumopatia polmonare cronica ostruttiva. Questa patologia è irreversibile e, pertanto, meglio abbandonare il vizio del tabacco al più presto.

 

 

 

Articolo scritto con la collaborazione del Dottor Morera, pneumologo

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Pneumologia e Malattie Respiratorie


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies