Perforazione del timpano: cause e trattamenti

Chirurgia dell'orecchio medio: in che cosa consiste?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 13/08/2018
Editor: Top Doctors®

Il timpano perforato, se non viene curato, può causare la perdita dell'udito. Il nostro esperto in Otorinolaringoiatria di Top Doctors ci parla delle maggiori causee e dei migliori trattamenti

Cause di timpano danneggiato

La causa principale di timpano danneggiato è la perforazione timpanica, causata da infezioni ricorrenti e da traumi accidentali o intenzionali nella zona auricolare.
Altre cause che necessitano di un intervento chirurgico all’orecchio medio sono l’otosclerosi (fissaggio della staffa dell’orecchio interno; è la causa più frequente di perdita dell’udito negli adulti), l’otite sierosa (accumulo di muco dell’orecchio medio, se non migliora in seguito al trattamento medico si dovranno collocare tubi di ventilazione transtimpanici) ed il colesteatoma dell’orecchio medio (infezione cronica che distrugge gli ossicini dell’orecchio).

In che consiste la chirurgia dell’orecchio medio?

La chirurgia dell’orecchio medio include una serie di tecniche chirurgiche il cui fine è quello di fare in modo che il suono arrivi nelle migliori condizioni possibili dall’orecchio esterno a quello interno. Le strutture in cui si interviene sono la membrana timpanica (o timpano) e gli ossicini dell’orecchio (martello, incudine, staffa).
Esistono due tipi fondamentali di ipoacusia o perdita dell’udito: neurosensoriale (danneggiamento del nervo uditivo dell’orecchio interno e ipoacusia trasmissiva (danneggiamento delle strutture dell’orecchio medio). In quest’ultimo caso è consigliata la chirurgia. Se è per via endoaurale (attraverso il canale uditivo), la chirurgia si effettua con un day hospital ed il postoperatorio necessita solo di un tamponamento dell’orecchio e di riposo a casa per 4-5 giorni. Invece la chirurgia retroauricolare (dietro all’orecchio), comporterà ricovero ospedaliero, ferita retroauricolare, bendaggio cefalico e riposo in casa per due settimane circa.

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Otorinolaringoiatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies