Conosci e prova la dieta ipocalorica

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

 

La dieta ipocalorica è quella in cui si riducono le calorie diarie o gli alimenti altamente calorici a seconda delle esigenze energetiche di ogni persona. I nostri dietologi ci spiegano perché funziona e quali sono i tempi per ottenere buoni risultati.

 

 

 

Un bambino nel pieno della crescita non ha lo stesso metabolismo di uno sportivo o di una donna anziana. Bisogna sempre mantenere un equilibrio tra quello che mangiamo e quello che bruciamo con l’attività fisica. La dieta ipocalorica si basa su un valore che dipende dal metabolismo di ogni persona, dalla sua attività fisica, dal sesso, dall’età ecc. Sottraendo alle calorie ingerite diariamente quelle considerate necessarie si ha un gap di calorie che questa dieta punta a eliminare, creando quel deficit energetico responsabile della perdita di peso.

 

Come funziona la dieta ipocalorica?

Per esempio, una donna di 40 anni con un metabolismo basico di 1500 che svolge una moderata attività fisica avrà bisogno di 1900 Kcal al giorno per mantenere il suo peso. Se vuole dimagrire si elaborerà una dieta di circa 1300 Kcal. In questo modo, l’energia che il corpo otteneva precedentemente da quelle 600 Kcal ora eliminate la troverà nelle riserve di grasso, che verranno bruciate e daranno così il via alla perdita di peso.

Per capire come eliminare queste 600 Kcal è necessario per prima cosa conoscere le abitudini alimentari del paziente. Una volta analizzate le quantità di carboidrati e grassi che è solito ingerire si pianificherà una dieta in cui queste sostanze verranno fortemente limitate.

 

Durata della dieta ipocalorica

Durante un consulto per seguire una dieta ipocalorica bisogna innanzitutto individuare il peso ideale, considerando sempre le proprie caratteristiche fisiche. Non esiste quindi un tempo standard per portare a termine la dieta. Per esempio, una persona che vuole perdere 15 Kg segue di solito un programma a breve termine per perdere i primi dieci. In seguito, gli alimenti che sono stati eliminati durante questa prima fase vengono reintrodotti in modo limitato fino al raggiungimento e al mantenimento dell’obiettivo. Il processo potrebbe durare 5-6 mesi.

 

Qual è lo scopo della dieta ipocalorica?

Gli specialisti si impegnano ad educare i pazienti riguardo una corretta alimentazione per permettere loro di godere del vero scopo della dieta ipocalorica, che non è la perdita di peso ma il suo mantenimento. Perciò è fondamentale seguire sempre una dieta controllata ed è consigliabile aumentare l’esercizio fisico.

 

Con la collaborazione della Dottoressa Carmen Martín Marcos

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Dietologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies