I trattamenti che aiutano la lotta contro il tumore al polmone

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Il cancro ai polmoni è una malattia che causa un milione di morti ogni anno in tutto il mondo. Nella fase iniziale, questo tipo di cancro può essere trattato mediante chirurgia e radioterapia. Quando invece il cancro presenta metastasi maligne, bisogna ricorrere a trattamenti di soccorso. Gli esperti in Oncologia ci parlano del cancro ai polmoni e del suo trattamento.

 

Che cos’è e come si sviluppa in cancro ai polmoni?

Annualmente, il cancro ai polmoni causa più di un milione di morti in tutto il mondo. Solamente in Italia, sono stati diagnosticati 20.000 nuovi casi solo nel 2015. La sua relazione con il tabagismo è diretta: i fumatori sono 20 volte più a rischio rispetto alle persone che non hanno mai fumato.

Nelle fasi inziali, il cancro è circoscritto ai polmoni, ed è possibile curarlo grazie alla chirurgia o al trattamento radioterapico. Il problema principale è che, almeno in fase iniziale, questa malattia non presenta sintomi e non esiste la maniera di individuarla in fase embrionale.

Ultimamente, è stato dimostrato che la vigilanza tramite TC (tomografia computerizzata) è in grado di individuare e migliorare le condizioni di molti pazienti, aumentando le loro possibilità di sopravvivenza. Invece, il cancro ai polmoni in persone non fumatrici è raro, ma comunque in aumento. Le cause sono ancora sconosciute.

 

Il trattamento del cancro ai polmoni

Quando la patologia già presenta metastasi, le possibilità di guarire si riducono drasticamente, ma è molto importante che ogni caso sia analizzato separatamente. In determinate situazioni, come ad esempio l’esistenza di una sola metastasi, è possibile ricorrere ad una strategia di soccorso.

Il trattamento del cancro ai polmoni con metastasi multiple si realizza con una terapia farmacologica: dalla chemioterapia per via intra-venosa ai nuovi farmaci diretti, molto spesso somministrati per via orale.

Questi trattamenti forse non saranno in grado di curare il tumore, ma sicuramente rallentano il suo progresso e regalano al paziente un miglioramento della qualità di vita, seppur temporaneo.

 

 

Articolo redatto con la collaborazione del Dottor Gaviota Peréz, Oncologo

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Oncologia


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..