Laser dentale: di addio alla paura del dentista!

Autore: Dott. Raffaello Bernini
Pubblicato:
Editor: Cecilia Ghidotti

Il laser è stato introdotto in odontoiatria all'incirca negli anni ‘60, rivoluzionando le tecniche fino ad allora utilizzate. La mininvasività che lo caratterizza, garantisce l’esecuzione di numerosi interventi senza il bisogno di ricorrere all’anestesia totale. Sempre più odontoiatri scelgono di utilizzarlo per sempre più trattamenti!

Laser dentale: che cos’è?

Il laser è uno strumento che produce un raggio di luce monocromatica, coerente e collimato:

  • L (Light)
  • A (Amplification)
  • by S (Stimulated) E (Emission)
  • of R (Radiation): amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni.

Hanno differenti campi di applicazione in base al tipo, al mezzo attivo (se solido, liquido o gassoso) e alla lunghezza d’onda.

Utilizzi del laser dentale

Il laser può essere trattato per il trattamento di:

  • patologie dei tessuti duri (cura e diagnosi precoce delle lesioni cariose, sbiancamento dentale, desensibilizzazione);
  • trattare quelle dei tessuti molli (parodontologia, piccola chirurgia orale, herpes labiali ed afte, endodonzia).

Il laser dentale non è adatto per rimuovere materiali metallici precedentemente posizionati sui denti (tipo precedenti otturazioni in amalgama o corone protesiche)

La durata di un trattamento dentale con il laser dipende ovviamente dal tipo di trattamento che si va ad effettuare :

  1. per la pulizia di una carie è molto veloce si aggira in media tra i 5 e 10 minuti;
  2. per trattare la malattia parodontale le sedute durano circa 15 minuti;
  3. per lo sbiancamento dentale le sedute non superano i 15 minuti;
  4. per desensibilizzare dei colletti denti il tempo dell’applicazione a dente non supera i 30 secondi;
  5. per rimuovere un emangioma del labbro la tempistica è di circa 10 minuti.

Ci sono altre terapie che si possono fare con il laser come decontaminazione endodontica, preparazione per impronta preprotesica, decontaminazione dell’alveolo post estrattivo, biostimolazione laser, gengivectomia, apicectomia, resezione ossea e tante altre ancora con tempi mediamente più veloci e tecniche meno invasive rispetto all’utilizzo delle metodiche di cura odontoiatrica tradizionale .

 Le conclusioni dell’esperto

In tutti i casi trattati presso il nostro studio clinico si sono avuti risultati più che soddisfacenti e talvolta ottimali, si può concludere quindi che il laser applicato all’odontoiatria è una tecnologia che tratta le patologie orali offrendo un sicuro comfort alle persone che affrontano le cure garantendo una grande efficacia terapeutica.

Dott. Raffaello Bernini
Odontoiatria

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.