Neoplasie dell’intestino: il tumore del colon retto

Autore: Dott. Fausto Catena
Pubblicato: | Aggiornato: 12/01/2021
Editor: Giulia Surace

Il tumore al colon retto si diagnostica mediante appositi esami di screening. Trattiamo il tema con il Dott. Fausto Catena, Direttore della U.O. di Chirurgia d'Urgenza presso l’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma ed esperto in Chirurgia Generale e Coloproctologia a Parma

Cos’è il tumore al colon retto e quali tipologie esistono?

Il tumore del colon retto è una neoformazione che cresce all'interno del colon e del retto e può essere di natura benigna o maligna.

Quali sono le cause?

Vi sono componenti genetiche che predispongono al tumore del colon retto. Inoltre altri fattori possono influire, quali una dieta ricca di grassi animali e farine raffinate.

Come diagnosticarlo?

La diagnosi viene effettuata con la visita medica associata a test di screening come il sangue occulto fecale. In casi di sospetti diagnostici si procede a colonscopia.

Quali sono le possibili avvisaglie?

Le possibili avvisaglie sono alterazioni dell'alvo cioè del modo di andare di corpo ed eventuale emissione di sangue con le feci.

Trattamenti previsti: in quale stadio ricorrere alla chirurgia e in cosa consiste?

Nel caso di tumori benigni è sufficiente l'asportazione endoscopica mentre per i tumori maligni si deve procedere a intervento chirurgico che solitamente viene effettuato per via laparoscopica quindi mininvasivo.

Dott. Fausto Catena
Colonproctologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.