Una possibile diagnosi per il dolore di origine cervicale

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Il dolore cervicale è molto comune nei pazienti affetti da problemi alle articolazioni dei membri. Si può trattare con varie cure, sia naturalmente con l'aiuto di fisioterapie, oppure con l'aiuto di farmaci. Nel caso in cui le cure non funzionassero il paziente può ricorrere a un intervento chirurgico. Ce ne parla il nostro esperto in traumatologia e ortopedia

Quali sono i problemi più comuni di origine cervicale?

Il problema principale di origine cervicale è il dolore, che può essere dovuto a diverse cause. Può essere di tipo traumatico, come un colpo di frusta subito in un incidente stradale, oppure può essere di origine tumorale, infettivo o causato da problemi degenerativi cervicali. I problemi degenerativi influiscono sulle articolazioni, e i dischi e possono comprimere la struttura nervosa. Ad esempio nel caso di un dolore cervicale che è al livello occipitale nella parte posteriore della colonna, ed è di solito dovuto a problemi degenerativi delle articolazioni della colonna vertebrale

Se il problema è più complesso o c’è stato un grave trauma alla colonna cervicale, potremmo trovarci di fronte a un caso di mielopatia cervicale. Significa quindi che puo essere stato colpito l'osso, e questo potrebbe dare problemi non solo a livello cervicale o alle braccia, ma anche a livello delle gambe.

Quali cure si possono seguire?

Per curare il dolore cervicale sono disponibili molti trattamenti, a partire da quelli farmacologici, fino alla fisioterapia, ma anche ai trattamenti chirurgici. Nei centri clinici esiste la possibilità di utilizzare infiltrazioni per i trattamenti antinfiammatori locali. Queste iniezioni vengono effettuate tramite anestesia locale e aiutano a determinare la parte del collo più colpita del paziente. Nei casi in cui il trattamento farmacologico fosse inefficace si suggerisce un trattamento chirurgico che consiste sia in una decompressione del nervo infiammato, sia in una sostituzione del disco grazie alla protesi discale.

Qual è il ruolo della chirurgia nel dolore al collo?

Qualora i trattamenti come fisioterapia, infiltrazioni, e trattamenti farmacologici non siano efficaci, e che i problemi di origine cervicale siano gravi, cioè, quando vi è un’eccessiva infiammazione dei nervi o un’instabilità di strutture, si deve intervenire chirurgicamente. 

La chirurgia cervicale varia seconda dei casi e del dolore. Normalmente consiste nel provare a decomprimere e liberare il sistema nervoso. Le tecniche da usare sono microdecompressioni per liberare un nervo o rimuovere un'ernia, oppure si può arrivare ad eliminare tutto l'osso che comprime il midollo spinale. In alcuni casi, i pazienti giovani e con pochi problemi degenerativi che presentano un’ernia del disco, con un dolore acuto che si estende fino al braccio, possono essere trattati in modo da sostituire il disco e l’ernia con un elemento mobile, chiamato protesi del disco cervicale.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Ortopedia e Traumatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies